Cervia celebra il 100° anniversario della Prima guerra mondiale

Domenica 4 novembre alle ore 21.00  in Teatro comunale spettacolo musico-teatrale “La grande guerra è finita!” con il Corpo Bandistico “Città di Cervia” per commemorare i 100 anni della fine della Prima Guerra Mondiale e La “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”.

Domenica 4 novembre alle ore 21.00 in Teatro comunale si terrà lo spettacolo musico-teatrale “La grande guerra è finita!” per commemorare i 100 anni della fine della Prima Guerra Mondiale e La “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”. 

Sul palco il  Corpo Bandistico “Città di Cervia” con i Direttori Roberta Fabbri e Fabio Bertozzi, 

voci narranti Mirko Ciorciari e Paolo Summaria,  partecipazione del soprano Monica Poletti. L’iniziativa è in collaborazione con la “Scuola Arti e Mestieri Angelo Pescarini” e l’associazione culturale e musicale”Cerviamusica”. 

Sarà presente il Vicesindaco Gabriele Armuzzi. 

Testo tratto dal libretto di sala

“Questo spettacolo vuole rendere con tratti rapidi e netti un disegno complessivo di quella che fu la Prima Guerra Mondiale per i soldati che l’affrontarono in prima persona e attraverso i loro occhi, portare il nostro sguardo contemporaneo su un evento che segnò le coscienze di milioni d’individui.

Per questo abbiamo dato vita ad una voce narrante che non si identifica con un singolo individuo, bensì racchiude in sé una moltitudine di coscienze. Colui che parla non è solo un soldato, che racconta la sua personale esperienza di guerra e le sue vicissitudini private, ma è il Soldato, con tutti i sogni, le paure, l’esaltazione e lo smarrimento che questa condizione porta con sé. Differenti identità si avvicendano sotto la maschera del militare, la animano e la confondono. L’entusiasmo provato per la dichiarazione di guerra, le operazioni militari, la vita di trincea, il bisogno di mantenere un contatto coi propri cari, l’affievolirsi delle motivazioni, del senso del combattere e del vivere compongono un caleidoscopio di vicende che evoca nel suo insieme Io spirito della guerra. A dialogare con la voce narrante si inserisce un’altra voce, una sorta di super-io collettivo che spezza la narrazione per aggiungere altri livelli di senso oppure commentare ironicamente la vicenda: la voce della Propaganda, del Genio Militare. La narrazione, infine, è integrata dalle più belle e celebri canzoni della Grande Guerra, che arricchiscono le singole scene creando un profondo impatto emotivo. Gli spettacoli assomigliano a dei viaggi, a dei viaggi virtuali, movimenti dello spirito nello spazio e nel tempo. Ogni giorno è un viaggio. Ogni amore è un viaggio. Ogni vita è un viaggio. Ogni morte è un viaggio. Ma se ogni viaggio, banale nel suo percorrere la distanza tra due punti, non fosse costellato d’imprevisti, di svolte, cadute, ritardi, non avrebbe senso raccontarlo. Ed è proprio svelando le pieghe di questo viaggio che si può chiarirne il senso, o perlomeno tentare di spiegarlo”.

*******************************

Con il programma di quest’anno si concludono le celebrazioni dedicate al centenario della Prima guerra mondiale. L’Amministrazione comunale per tre anni ha organizzato iniziative, per ricordare  il grande sacrificio del Paese e dei nostri soldati durante la Grande guerra. Il sangue versato dai cervesi fu immenso e praticamente non ci fu nessuna famiglia risparmiata dal lutto. I nomi dei caduti sono scritti sotto il voltone del Palazzo Comunale. Va ricordato inoltre l’enorme contributo delle donne cervesi, così come in tutto il paese, che dovettero sostituire gli uomini in tutti i lavori pesanti, provvedere al mantenimento delle famiglie, prendendosi cura dei figli e degli anziani e collaborare nel confezionamento di materiali per i soldati al fronte.

Le altre iniziative in programma

– Mercoledì 14 novembre ore 16.30 Incontro “La grande guerra: la vittoria mutilata e sue conseguenze”. Sala Comunale XXV aprile, piazza  XXV aprile Cervia.  Relatori Alessandro Luparini storico, Introduce Gian Maria Forni storico.  

– Mercoledì 21  novembre ore 16,30 Incontro “La Grande guerra: il giornalismo italiano e la vittoria, informazione o propaganda?”. Sala Comunale XXV aprile, Piazza XXV aprile Cervia. Relatore Carlo D’Adamo storico e Gian Maria Forni.

– Mercoledì 28 novembre ore 16,30 Incontro “La Grande Guerra: come una guerra cambiò un mondo e ancora oggi  se ne pagano le conseguenze”. Sala comunale XXV aprile, piazza XXV aprile Cervia Relatore Giuseppe Masetti storico, introduce Gian Maria Forni.

L’Ufficio stampa

Cervia, 31 ottobre 2018