CERVIA GUSTA LIBRO 2017

L’assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Cervia, in collaborazione con il Parco della Salina di Cervia e Cervia Turismo confermano per il terzo anno CerviaGustaLibro, un circuito di presentazioni di idee attorno al mondo del cibo e del vino. Il contenitore, ideato e condotto dalla giornalista e scrittrice Letizia Magnani, si svolgerà venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 settembre a Cervia, nel luogo ormai vocato non solo all’accoglienza, ma anche al racconto delle storie di mare e di terra, lo spazio antistante la Torre San Michele a due passi dal porto canale. “Abbiamo pensato – spiega Luca Coffari, sindaco di Cervia – ad un contenitore che potesse raccontare le tre anime della città, il Sale, la Pineta, il Mare, ma anche essere luogo di incontro e di dialogo per far crescere la cultura del buon cibo nella nostra città. Da qui l’idea, nel 2015, anno di Expo, di esplorare i temi che sono attorno al cibo. Il cibo è elemento di riconoscimento e di distinzione, utile per indagare il presente e il futuro, senza dimenticare il passato, ma è anche simbolo di un territorio.” “CerviaGustaLibro in questa edizione si consolida e cresce, con una novità – aggiunge la curatrice, Letizia Magnani – la collaborazione con il mondo dell’artigianato tipico e la creazione di un villaggio dedicato allo street food. Sarà una nuova occasione per indagare i temi legati al cibo, ma anche per incontrarsi sotto la Torre per tutti, cervesi e turisti.” La rassegna cervese prenderà il via venerdì 1 settembre, alle ore 18.00 con l’inaugurazione del villaggio, a cui seguirà, alle ore 21.30, l’intervista di Letizia Magnani a Lisa Casali, volto televisivo e autrice fra gli altri di “Quanto basta. Il manuale del risparmio per comprare, cucinare e mangiare ogni giorno il giusto” (Mondadori). Autrice del fortunato blog “Ecocucina” Lisa ha anche firmato il libro “Cucinare in lavastoviglie”, tradotto in nove paesi. Sabato 2 settembre c’è grande attesa per Oscar Farinetti. Natale Farinetti, detto Oscar, nasce nel 1954 ad Alba. E se nasci ad Alba la tua grande passione non può che essere il buon cibo (e il buon vino!). Nel 1978 inizia a lavorare con il padre nel supermercato Unieuro, che, a metà degli anni Ottanta, trasforma in una catena specializzata in elettronica di consumo. Nel 2002 vende Unieuro e fonda Eataly, oggi la più importante realtà mondiale per l’alta qualità enogastronomica italiana. Ha scritto “Coccodè” (Giunti, 2009), “7 mosse per l’Italia” (Giunti, 2011), “Storie di coraggio” (Mondadori, 2013), “Mangia con il pane” (Mondadori, 2015), “Nel blu” (Feltrinelli, 2015). Grande finale domenica 3 settembre, con l’intervista ad Erica Liverani, la vincitrice della quinta edizione di MasterChef Italia. A piccoli passi Erica Liverani si è approcciata alla cucina, partendo dalle basi e diventando man mano sempre più sicura, consapevole e creativa. Passi piccoli, come quelli di sua figlia Emma, con la quale si diverte moltissimo a cucinare e dalla quale si lascia ispirare, non dimenticandosi mai di aggiungere una nota giocosa alle proprie ricette. Passi da gigante, come quelli fatti da Erica nel proprio percorso verso il titolo di quinto vincitore di MasterChef Italia. E come un cammino attraverso la nostra cucina tradizionale, riletta con estro e creatività, è stato pensato questo libro, come una passeggiata nella natura, proponendo oltre 120 ricette e suggerimenti per goderne e gustarne pienamente i sapori e i profumi, mese per mese, stagione dopo stagione. Cervia Gusta Libro 2017 per la sua terza edizione apre ad una novità di gusto. Si tratta del villaggio dello street food di qualità. #villaggiostreetfood17 è la continuazione naturale di #CerviaGustaLibro17. L’artigianato tipico è un valore per il turismo e per il Bel Paese. Da qui la collaborazione con CerviaTurismo, il Parco della Salina di Cervia, CNA e Confartigianato, ma anche con alcuni artigiani capaci, con i loro Truck del gusto, di far conoscere il meglio dell’Italia al mondo. Nel #villaggiostreetfood17 ha un posto d’onore il chiosco tipico di piadina di Cervia, quella a strisce bianche e rosse, ormai ambasciatore dell’ospitalità cervese, realizzato da CNA e Confartigianato per promuovere assieme al Comune di Cervia il turismo e il territorio in Italia e all’estero. Aspasso è un format innovativo realizzato per il piacere della scoperta. Simone e la sua socia amano le cose belle e buone. Per questo le loro proposte partono dal territorio Romagnolo per raccontare nei piatti la storia di confine fra Toscana ed Emilia-Romagna, la cultura dell’Appennino e quella dei produttori di alta qualità. A Cervia verranno proposti piatti con i prodotti al Sale Dolce della Centrale del Latte di Cesena. Aggiunga in Viaggio è il sogno del mare in un panino e nelle pietanze preparate con cura da Matteo. Ogni morso è un’emozione da provare. Birra di classe è un progetto coraggioso voluto da Loris e dal suo gruppo di lavoro. Pensate un camper, una roulotte e un autobus adibiti a birrifici, con spillatrici che offrono contemporaneamente il meglio delle birre artigianali di alta qualità. A Cervia ci sarà anche la birra al Sale Salinae.