Grande successo della festa sarda a Cervia

Per due giornate Cervia invasa dalle bandiere dei quattro mori ospitando la festa sarda de “sa die de sa sardigna”. Giunti alla terza edizione organizzata dall’associazione culturale Sardi in Romagna , quest’anno in collaborazione dell’avis di Calisese, consorzio Cervia centro, istituito professionale alberghiero “Tonino Guerra ” e patrocinato dall’amministrazione comunale di Cervia , per portare un pò di cultura sarda in Romagna . La manifestazione iniziata sabato sera nell’istituto alberghiero, con presentazioni di piatti che richiamavano la tradizione culinaria sarda e romagnola in un connubio tra le due regioni, durante la cena si sono esibiti il tenore a cuncordu la Madalena di Silanus, Francesco Virde con l’organetto , Kapo Curreli e Franco Melis con le armoniche a bocca. La domenica dalle 11:00 si è proseguito con l’esibizione del tenore di Silanus in chiesa, che al termine della messa ha cantato l’Ave Maria in sardo, lasciando stupefatti tutti i presenti che ascoltavano emozionati, dopodiché in piazza si sono aperti gli stand con prodotti tipici sardi e stand gastronomici, sono proseguiti i canti e poi i balli del gruppo folk tamuli di Macomer, colorando nel pomeriggio le vie di Cervia coi propri costumi tradizionali,  scortati dai cavalli bardati alla sarda fino alla piazza Garibaldi dove c’è stato un saluto alle autorità e scambio di saluti tra i vari collaboratori dell’evento, presentati dall’assessore di Cervia Gianni Grandu . Tanti soci, ma numerosi sono stati i cervesi e turisti,  che hanno riempito la piazza con qualche migliaio di persone, e non si sono persi l’occasione di passeggiare e ammirare la bellissima manifestazione  con intrattenimenti anche per i più piccoli.
Molto soddisfatti gli organizzatori, come confermato dal Presidente dell’Associazione Ubaldo Serra e il portavoce Mauro Palmas. Si ringrazia l’amministrazione comunale di Cervia , istituito professionale alberghiero “Tonino Guerra “, consorzio Cervia centro, AVIS Calisese, Nolobrai.