Presentato alle associazioni il piano parcheggi per Milano Marittima.

Per la prossima estate in arrivo 290 nuovi posti auto, altri 250 nel 2020 e nuovi parcheggi scambiatori agli ingressi sud e nord.

Potenziato anche il navetto per mare e centro.

E’ stato presentato alle associazioni di categoria, alla presenza dell’assessore Natalino Giambi e del delegato ai trasporti Claudio Lunedei, l’ulteriore potenziamento del piano parcheggi per la località di Milano Marittima redatto dal settore Programmazione e Gestione del Territorio.

Il piano ha l’obbiettivo di incrementare già dalla prossima estate i posti auto nella località e di proseguire nel prossimo biennio portandoli a 540, ai quali si aggiungeranno negli anni successivi anche ulteriori parcheggi scambiatori, che si andranno a sommare ai 400 posti del  Palacongressi.

Questo consentirà di alleviare il problema di mancanza di parcheggi nella località, ma anche di limitare i disagi con il proseguimento del lungomare di Milano Marittima ed in generale di continuare nel perseguimento di soluzioni amiche dell’ambiente.

Il piano nei dettagli

Nel 2019 ci saranno  290 posti auto in più  suddivisi in vari interventi.

Per l’anno in corso 2019 la realizzazione di quanto programmato e illustrato è prevista entro il periodo pasquale o entro il mese di maggio nel caso in cui si verifichino condizioni di maltempo o altro che costringa ad allungare i tempi delle lavorazioni.

In particolare si realizzeranno gli interventi presso:

– Parcheggio Mantova (Viale Forlì), 60 nuovi stalli riorganizzando gli spazi limitrofi, salvaguardando ovviamente il giardino del maggio in fiore.

– Traversa di Via Gora (Circolo Tennis) realizzazione di stecca di parcheggi centrale e riorganizzazione spazi esistenti realizzando circa 80 posti auto.

– Rivisitazione dei piani viabili del parcheggio stadio per aumento stalli di circa 50 posti auto.

– Sistemazione e segnalamento dei posti auto posti lungo la Via Gora per circa 100 posti auto.

Ampliamento parcheggio scambiatore centro congressi con realizzazione di area destinata a camper e realizzazione struttura per carico e scarico dei liquami.

– Realizzazione di nuovo impianto di segnaletica di indicazione ai parcheggi su tutta Milano Marittima (come già realizzato per Cervia) con l’introduzione di alcuni display informativi sulle strade principali di ingresso alla località (Matteotti, Gora e Fantini)

Estensione percorso bus navetta fino alla rotonda Corelli e corse mattutine per dipendenti.

– Allo studio approfondito percorso ciclo pedonale tra centro congressi e centro.

 

Per gli anni 2020 e 2021 ulteriori 250 posti auto e nuovi parcheggi scambiatori.

– Nuova linea percorso bus navetta per il mare con partenza dal Piazzale Artusi (Alberghiero) passando per il Viale Oriani, per servire anche la parte vicino al porto del nuovo lungomare di Milano Marittima

Nuova Rotatoria sulla intersezione fra le vie Milano e Di Vittorio. E’ subordinata al completamento della strada di comunicazione fra la via Di Vittorio e la Via Martiri Fantini (nuova Coop).

– Nuova area per la sosta in angolo fra la Via Gora e la strada diretta al Golf per ulteriori 140.

– Fast Park area stadio per ulteriori 170 posti auto;

– Parcheggio scambiatore all’ingresso nord di Milano Marittima (di fronte a colonia Varese).

– Nuovo parcheggio nei pressi di via Guerrini.

A questi parcheggi si aggiunge anche quello gestito dalla associazioni in comodato dalla società privata nell’ex Garage Europa.

“Questo piano – dichiarano Sindaco, Assessore Giambi e delegato Lunedei –  rappresenta un evoluzione dopo aver monitorato la situazione della scorsa stagione ed aver ascoltato i suggerimenti pervenuti. Il piano è pluriennale ma in già dalla prossima estate darà un risultato tangibile, unito al miglioramento del servizio navetta. Vorremmo inoltre incontrare i fornitori degli stabilimenti balneari per concordare le modalità migliori per approvvigionare i bagni, salvaguardando al massimo il nuovo lungomare.  A questo piano si aggiunge anche il provvedimento per realizzare i parcheggi pertinenziali degli hotel in aree del comune, sulle quali auspichiamo l’attivazione dei privati ed associazioni. Sul tema parcheggi non esiste la bacchetta magica, però se si lavorerà in collaborazione con i privati si potranno risolvere numerosi problemi e garantire alla località un importante miglioramento anche sotto il profilo ambientale”.

L’Ufficio stampa

Cervia, 7 febbraio 2019