Roma. In bilico 13 milioni per Ravenna (Ravenna in Darsena) e 18 per Rimini (riqualificazione area turistica Rimini Nord)

C’era anche il parlamentare forlivese del Partito democratico, Marco Di Maio, questo pomeriggio all’audizione in commissione alla Camera sul bando Periferie. Il dem romagnolo, intervendendo durante il dibatitto, sottolinea che la Romagna rischia di perdere 40 milioni di euro di investimenti, “a cui si aggiungono altri milioni di investimenti di altri enti pubblici e privati che, in cofinanziamento, dovrebbero partecipare alla realizzazione delle opere”. Dunque, stigmatizza, “far saltare tutto questo significa mettere a repentaglio investimenti che produrrebbero anche occupazione, indotto economico, occasioni di crescita, risposte concrete ai bisogni di persone, associazioni, imprese”.
Piu’ nel dettaglio, a Ravenna sono in bilico 13 milioni a cui sono collegati 11 interventi che rientrano nel maxi-progetto “Ravenna in Darsena: il mare in piazza”; Rimini 18 milioni di euro per il maxi progetto per la riqualificazione urbana dell’area turistica di Rimininord; a Forli’ oltre otto milioni di euro per 12 interventi che spaziano dal completamento del Campus universitario a interventi sul centro storico; a Cesena 2,1 milioni di euro per il progetto “tre piazze”.
“Qui non c’entrano le appartenenze politiche- ribadisce Di Maio- ma il destino delle nostre citta’ e del nostro Paese”. Senza dimenticare che “i contratti firmati non possono essere stracciati solo perche’ chi li ha sottoscritti era di un’altra parte politica. Cosi’ non va e daremo battaglia fino in fondo per modificare questo provvedimento”