Sy tentò la strage due giorni prima: “Bloccato da un professore”

Lo hanno rivelato alcuni alunni della scolaresca che stava trasportando in palestra. “A un certo punto ha cercato di deviare percorso, ma un professore è intervenuto e gli ha detto: Che cosa sta facendo? Prendi la strada giusta. E lui l’ha fatto“, hanno raccontato i giovani, come riporta il Messaggero.

Il piano del senegalese è andato storto, ma l’uomo non si è affatto dato per vinto. Così, due giorni dopo, ha provato a dirottare il bus. Sy era nervoso. Aveva già preparato tutto: le fascette da elettricista per immobilizzare gli ostaggi, l’accendigas per far saltare in aria il pullman, la bomboletta di vernice spry per oscurare i vetri.

Già lunedì abbiamo notato che ci trattava male – hanno riferito tre alunni -. Uno della classe gli ha detto arrivederci e lui gli ha risposto vaffa…lo. Ci spingeva per salire e ci strattonava quando scendevamo. Aveva molta fretta“. Un comportamento insolito che avrebbe dovuto far nascere qualche sospetto. Il Giornale.it