Addio a Joel Schumacher, regista di due film di Batman e ‘Un giorno di ordinaria follia’

 Joel Schumacher, regista di Batman Forever e Batman & Robin, è morto ieri a New York dopo una lunga battaglia contro il cancro, aveva 80 anni. Schumacher, cresciuto nel Queens dalla madre (il padre morì quando aveva solo 4 anni) è entrato a Hollywood come costumista verso metà degli anni ’70 per registi tra cui Woody Allen, prima di dirigere una serie di film di successo degli anni ’80, come St. Elmo’s Fire e The Lost Boys.
 Nacque a New York il 29 agosto 1939 da padre statunitense di religione battista, Francis Schumacher, e da madre ebrea svedese, Marion Kantor. Il suo debutto cinematografico avvenne con The Incredible Shrinking Woman (1981) con Lily Tomlin, al quale seguì una serie di film di successo. Nella sua carriera Schumacher ha diretto poco più di 20 lungometraggi, ma di certo è ricordato per avere diretto due trasposizioni sul grande schermo del personaggio dei fumetti. Il primo, Batman Forever del 1995, con Val Kilmer nella parte di Bruce Wayne, il secondo Batman & Robin del 1997 con protagonisti George Cloney e Chris Ò Donnel. Diresse due adattamenti cinematografici di altrettanti successi di John Grisham: Il cliente (1994) e Il momento di uccidere (1996). Tra i suoi film memorabili ‘Un giorno di ordinaria follia’ con Michael Douglas (1993) Nel 2004 realizzò Il fantasma dell’Opera, tratto dal musical di Andrew Lloyd Webber, a cui fecero seguito Number 23 (2007), Blood Creek (2009) e Twelve (2010). Nel 2011 diresse Nicolas Cage e Nicole Kidman nel thriller Trespass, apprezzato al Toronto International Film Festival.


Fonte originale: Leggi ora la fonte