Addio Florian Schneider, muore cofondatore Kraftwerk

(ANSA-AFP) – ROMA, 07 MAG – Il co-fondatore del gruppo pionieristico di musica elettronica Kraftwerk, il tedesco Florian Schneider-Esleben, è morto a 73 anni per cancro.
    “Florian Schneider è morto per un cancro fulminante pochi giorni dopo il suo 73 ° compleanno”, ha detto Alexandra Greenberg ad AFP, citando l’altro fondatore di Kraftwerk Ralf Hütter. La collaborazione tra i due musicisti iniziò nel 1968 prima che fondassero due anni dopo a Düsseldorf, i Kraftwerk. Nato nella zona industriale della Ruhr, questo gruppo intendeva sviluppare una musica tipicamente tedesca, sposando la loro madrelingua con i suoni delle grandi città, contro il pop anglosassone.
    Kraftwerk – che significa “centrale elettrica” ;;- voleva rendere la musica più simile alle macchine che agli umani. Sul palco, i suoi membri in costumi identici imitavano dei robot. La sua musica, che combina bassi ossessivi, pad sintetizzatori e rhythm machine, ha conquistato il pubblico e un certo numero di artisti, da David Bowie a Daft Punk, e ha influenzato molti generi musicali come new wave, synthpop. , hip-hop, rock e ovviamente techno. La distorsione delle voci sul “vocoder”, marchio di fabbrica del gruppo, è diventata un classico. Le loro parole, in tedesco e poi in spagnolo, russo, polacco o giapponese, li hanno resi pionieri: dagli anni ’70, ruotavano attorno all’onnipresenza delle macchine e al ruolo crescente della tecnologia nella vita di tutti i giorni. – “Longue vie à Kraftwerk” – Gruppo d’avanguardia e influente attore di arte contemporanea, Kraftwerk incrocerà i successi mondiali con i suoi titoli Autobahn (1974), Radio-Aktivität (1975), Trans Europa Express (1977), Die Mensch -Maschine (1978) o Tour De France (2003). Il loro brano principale di 22 minuti, Autobahn (autostrada in tedesco), un inno alle autostrade tedesche che è diventato un successo mondiale, mostra l’atteggiamento per metà candido e per metà critico di Kraftwerk nei confronti della modernità. Nel 1976 Bowie disse alla rivista musicale Rolling Stone: “La mia band preferita è una band tedesca chiamata Kraftwerk”. Florian Schneider lasciò il gruppo alla fine del 2008. Nel 2014, ha ricevuto un Grammy Award alla carriera.
    (ANSA-AFP).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte