Al via il Meeting di Rimini, si parte con Draghi

(ANSA) – BOLOGNA, 17 AGO – Il Meeting di Rimini 2020 comincia
domani, ma sarà un meeting “speciale”, molto diverso dal solito.
    Per evidenti ragioni l’iniziativa organizzata da 40 anni da
Comunione e Liberazione non potrà essere il tradizionale
mega-incontro nei padiglioni della fiera riminese. Sarà così
un’edizione mista: ogni giorno ci saranno due iniziative al
vicino Palacongressi (con al massimo 400 persone) mentre tutto
il resto si potrà seguire online. Quello che non cambia è il
marchio di fabbrica del Meeting: ragionare sulle questioni della
vita, della politica, dell’economia e della religione senza
slogan e mettendo a confronto opinioni diverse.
    Il titolo di quest’anno, scelto nel 2019, è ‘Privi di
meraviglia restiamo sordi al sublime’. Ma il tema dominante sarà
quello della ripartenza e del mondo che sarà in epoca
post-Covid. Per questo gli organizzatori hanno deciso di
affidare l’inaugurazione di questa edizione speciale all’ex
presidente della Bce Mario Draghi, che domani alle 11 sarà a
Rimini per discutere con il presidente della Fondazione Meeting
per l’Amicizia fra i popoli, Bernhard Scholz.
    Le iniziative del Meeting, ha scritto il presidente della
Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio augurale, “accresceranno il patrimonio culturale e le occasioni di
confronto nel Paese” (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte