Argentina, in piazza contro il governo e le misure antivirus

 Molte migliaia di persone hanno manifestato ieri in Argentina, a Buenos Aires e nelle principali città dell’interno, con raduni e cortei a piedi ed in automobile con slogan riguardanti sia il ‘no’ alle ripetute estensioni della quarantena (ora fino a fine agosto), sia l’opposizione alla riforma della giustizia promossa dal governo del presidente Alberto Fernández e della sua vice, Cristina Fernández de Kirchner.
    Le proteste più importanti sono avvenute nel centro della capitale, ed a Rosario, Córdoba, Mendoza e Neuquén, con l’obiettivo di ribadire le rivendicazioni dei settori più duri dell’opposizione argentina.
    Si è trattato, rilevano i media, della quarta giornata di manifestazioni antigovernative in meno di tre mesi, mentre continuano, soprattutto a Buenos Aires e provincia, le restrizioni alla libera circolazione dei cittadini imposte con la quarantena a partire dal 20 marzo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte