Bielorussia: Papa,in pensione vescovo che era stato esiliato

(ANSA) – CITTA DEL VATICANO, 03 GEN – Il Papa ha accettato la
rinuncia al governo pastorale, presentata da mons. Tadeusz
Kondrusiewicz, arcivescovo metropolita di Minsk-Mohilev,
Bielorussia, e nello stesso tempo ha nominato Amministratore
apostolico sede vacante della stessa diocesi mons. Kazimierz
Wielikosielec.
    Monsignor Kondrusiewicz, che proprio oggi compie 75 anni,
l’età in cui i vescovi presentano le proprie dimissioni (spetta
poi al Pontefice la decisione di accettarle o meno), era stato
tenuto per quasi quattro mesi lontano dal suo Paese, nel quale
era rientrato il 24 dicembre scorso, proprio alla vigilia di
Natale.
    Era il 31 agosto 2020 quando, di ritorno da un viaggio
compiuto in Polonia per motivi religiosi, l’arcivescovo
Kondrusiewicz era stato fermato dalla polizia al valico di
frontiera Kuznica Bialystok-Bruzgi e gli era stato negato
l’ingresso in Bielorussia. Era partito da subito un delicato
lavoro diplomatico da parte della Santa Sede per trovare una
soluzione. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte