Bologna celebra Chaplin, gli 80 anni del Grande dittatore

(ANSA) – BOLOGNA, 21 AGO – Era il 1940 quando Charlie Chaplin
scolpiva nella storia del cinema ‘Il grande dittatore’. E
domani, ad ottant’anni di distanza, la Cineteca di Bologna, che
da due decenni si dedica al restauro dell’opera di Chaplin,
celebra il film con la proiezione del restauro in Piazza
Maggiore (e in contemporanea alla BarcArena). Una serata,
promossa da Canon, che sembra perfetta per introdurre la 34/a
edizione del festival Il Cinema Ritrovato, che si inaugurerà
martedì 25 agosto e che fino al 31 agosto presenterà 400 film in
7 sale cinematografiche e 3 arene all’aperto.
    Un’opera dalla lunga gestazione, che affonda le radici nel
progetto, rimasto irrealizzato, di un film su Napoleone, e
superato dagli accadimenti politici in favore di un film su un
altro dittatore, la cui ombra stava già oscurando l’Europa:
Adolf Hitler. Chaplin presenta al mondo ‘Il grande dittatore’
nel 1940. Al mondo, ma non alla Germania, naturalmente, e
nemmeno all’Italia, dove il film uscirà solo quattro anni dopo.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte