Bonaccini, ‘non escludo mia candidatura a premier’

(ANSA) – BOLOGNA, 26 MAG – “Non mi vedo come candidato
premier, anzi mi chiedo ogni giorno se sono in grado di fare il
presidente dell’Emilia-Romagna. Resto con i piedi per terrra, ma
allo stesso modo non precludo nulla, ci si mette a disposizione
se si ha passione politica per migliorare la cosa pubblica”.
    Così il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini,
intervistato da Marco Damilano, che gli ha chiesto se si vedeva
come candidato premier in futuro, immaginando una ipotetica
sfida con il presidente leghista del Veneto, Luca Zaia.
    “Non mi permetto di interpretarlo, ma se conosco Zaia la pensa
come me. Vogliamo molto bene alle nostre regioni e teniamo i
piedi molto a terra”, ha aggiunto Bonaccini. “Ci sono cose che
ci dividono, lui è della Lega, ma ci accomuna aver messo da
parte le differenze politiche e geografiche”, nella gestione
della pandemia. “Ci sentiamo tutti i giorni, per confrontarci, entrambi
abbiamo guardato
molto al pragmatismo di sistemi sanitari simili, anche dal punto
di vista socio economico per quanto riguarda i territori”.
    Bonaccini ha infine sottolineato che lui e Zaia sentono la “responsabilità” di cui sono investiti, ma “la si deve vivere
così – ha ribadito – senza montarsi la testa e stando coi piedi
per terra”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte