Calcio: Premier; Crystal Palace, muoviamoci o non si riparte

(ANSA) – ROMA, 10 MAG – Più il tempo passa senza passi
decisivi in avanti, più sarà difficile per la Premier League
concludere la stagione. E’ il timore espresso dal presidente del
Crystal Palace, Steve Parish, alla vigilia di una riunione tra i
dirigenti dei club che dovrebbe definire un piano per riportare
in campo le squadre. “Verremmo meno al nostro dovere se non
trovassimo un modo per provare a riprendere la stagione, ma
potrebbe rivelarsi ugualmente un compito più grande di noi”, ha
detto Parish ai microfoni della Bbc.
    Solo negli ultimi giorni, il Watford, il Brighton e l’Aston
Villa si sono detti contrari al progetto di organizzare le
partite in campo neutro per ridurre il rischio di contagi,
mentre i medici sociali hanno sollevato preoccupazioni per
alcuni aspetti della ripartenza. Parish ha suggerito di “provare
a seguire quanto sta avvenendo in Bundesliga, anche per capire
meglio quali sono le principali sfide da affrontare”.
    Intanto, un nuovo caso di positività al Covid-19 è stato
annunciato dal Brighton, il terzo in pochi giorni. “È una
problema – ha dichiarato il ceo del club, Paul Barber -.
    Nonostante tutte le misure che abbiamo adottato nelle ultime
settimane, con i giocatori sempre isolati, ecco un altro caso di
positività”. “Anche noi in fondo siamo solo persone..”, ha
twittato il 22enne centrocampista dei Seagulls Todd Cantwell.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte