CERVIA. “APERITIVO CON I PESCATORI” ORE 17,30 TORRE SAN MICHELE

Prosegue anche giovedì 17 agosto, con ritrovo alle ore 17,30, nei pressi della Torre San Michele di Cervia l’iniziativa “Aperitivo con i pescatori” promossa dal Circolo Pescatori “La Pantofla” di Cervia. Si tratta di una  visita guidata all’antico Borgo dei pescatori alla scoperta delle tradizioni e delle condizioni di vita della gente di mare di Cervia, che si conclude al Circolo Pescatori con una piccola degustazione di prodotti marinari, accompagnata dai canti e dalle musiche dei “Trapozal”, i “canterini” del circolo. Le prenotazioni si ricevono presso gli uffici informazioni turistiche  previo pagamento di un ticket di 6 euro per adulti e di € 3 per bambini fino a 12 anni (info e prenotazioni tel. 0544-974400). Il ricavato dell’iniziativa va sostegno delle spese per il restauro della barca storica “Maria” (lancia a vela del 1949). La visita alla storica imbarcazione costituisce la novità dell’evento’, che i numerosi partecipanti all’iniziativa del 10 agosto hanno mostrato di apprezzare. Il modulo organizzativo dell’iniziativa riprende uno schema già collaudato. Il ritrovo per i partecipanti è fissato alle ore 17.30, davanti alla seicentesca Torre San Michele. Coordinatore dell’iniziativa è Gastone Guerrini. Renato Lombardi fa una breve introduzione di carattere storico sul porto e sulla marineria cervese. Prima di intraprendere la visita al Borgo marina, c’è la novità della visita alla imbarcazione storica “Maria”. Ormeggiata nel tratto di porto canale antistante la Torre San Michele, la barca storica “Maria” di proprietà del compianto Renzo Benini, è stata donata al Circolo Pescatori dalla moglie Carmen Placuzzi e dalla figlia Francesca Benini per restaurarla e valorizzarla e con l’obiettivo di farne un importante elemento storico ed identitario della marineria. I lavori di restauro e di recupero sono terminati con il pregevole intervento di volontari del Circolo Pescatori legati in passato alle professioni cantieristiche e nautiche (Domenico  Fioravanti, Luigi Padoan, Duilio Burioli, Vico Padovan), con la collaborazione di Giuseppe Zannini e Mauro Lugaresi per l’armamento della barca e con il sostegno economico di Paola Pirini, Arnaldo Baldisserri e Luciano Cucco Boscolo. Sono Luigi Padoan e Duilio Burioli ad illustrare i lavori che sono stati fatti e le caratteristiche dell’imbarcazione. La successiva passeggiata lungo il porto canale intitolato a Papa Giovanni Paolo II, permette di compiere una panoramica sul Borgo dei pescatori, sulle loro case a schiera e sul faro del 1875; dopo aver toccato il monumento ai pescatori, collocato accanto al mercatino del pesce. Vengono illustrate le tradizionali tecniche di pesca. L’iniziativa  si conclude con la visita al Circolo Pescatori, ex sede del mercato all’ingrosso del pesce, oggi luogo di ritrovo e di conservazione delle tradizioni marinare; Lì si può  prendere visione di alcune testimonianze come foto, oggetti e riproduzioni in ceramica delle tradizionali vele dai cui colori e disegni era possibile riconoscere da lontano i comandanti e gli equipaggi. Con un po’ di fortuna si può anche ascoltare dai pescatori più anziani qualche storia di mare o farsi insegnare i nodi fondamentali. La passeggiata si conclude  con un aperitivo coi pescatori e piccola degustazione di prodotti marinari allietato dai canti e dagli stornelli che sgorgano spontanei non appena spunta una bottiglia di vino. Protagonista è il gruppo dei canterini del Circolo Pescatori denominato “Trapozal”.