CERVIA. BILANCIO DELL’ATTIVITA’ DI VIGILANZA DELLA CAPITANERIA DI PORTO

Mese di luglio impegnativo per gli uomini e le donne della Capitaneria di Porto di Cervia. Anche ieri, venerdì 28 luglio, il battello veloce Bravo 45, impegnato quotidianamente per la sicurezza della balneazione, a seguito di chiamata sul numero di emergenza 1530 è intervenuto al largo di Milano Marittima per portare in salvo tre diportisti di cui due bambini. Ad oggi sono già 16 le persone soccorse nel mese di luglio che a vario titolo hanno richiesto assistenza per il disalberamento del catamarano o per pedalò lontani 1 miglio, che non riuscivano più a rientrare a causa del cambio di vento. Sanzionata una moto d’acqua sorpresa a navigare sotto costa a Milano Marittima e tre diportisti in località bassona per aver ormeggiato a circa 200 metri dalla riva. Il comandante Vincenzo Petrella “invita i diportisti ad una maggiore prudenza durante l’uscita in mare, navigando a lento moto se fruiscono dei corridoi di lancio e soprattutto a mantenersi a debita distanza di sicurezza dalla costa. Si ricorda inoltre che sono disponibili presso l’ufficio marittimo di Cervia i bollini blu che consentono una visita preventiva a bordo dell’unità finalizzata al controllo di tutte le dotazioni di bordo, garantendo così una navigazione sicura”. Nel pattugliamento quotidiano lungo i 10 chilometri di costa cervesi sono stati sanzionati con 1.032 euro, due concessionari a Cervia per aver posizionato il corridoio di lancio senza le dovute prescrizioni. Nei retro bagni di Pinerella continuano i controlli per il corretto uso del demanio marittimo e dove anche lì, benchè la situazione sia migliorata, sono state verbalizzate 4 autovetture. Ricordiamo che il Numero Blu 1530 per emergenza in mare è gratuito sia da cellulare che da rete fissa.