CERVIA. CERIMONIA INAUGURALE DEI CAMPIONATI MONDIALI DI BEACH TENNIS AL BAGNO DELFINO

La cerimonia di inaugurazione ha dato il via alla fase “mondiale” della settimana di beach tennis del Bagno Delfino. Sono stati infatti ufficializzati i tabelloni sorteggiati dal giudice arbitro Ragazzini (24 coppie maschili e altrettante femminili, con le prime 8 di ciascun ranking esonerate dal primo turno) che porteranno, in tre giorni, alla definizione dei nuovi campioni del mondo che succederanno a Cappelletti-Carli (in campo maschile), a Miller-Cortez (in campo femminile). Mentre i russi Churakova-Burmakin, vincitori del misto 2016, non potranno difendere il titolo a causa di un lieve malore che ha colpito la moscovita, vittima del caldo afoso che ha accompagnato questi primi giorni di gara. Il direttore del torneo Caponigri ha rimarcato il “passo avanti” fatto dal torneo, che si è dotato di 25mila dollari di montepremi, appoggiato dal Comune di Cervia e da sponsor importanti come Decathlon e Eataly e sostenuto dall’inesauribile passione del “popolo” del beach tennis, che ogni prima settimana di agosto, da ormai 13 anni, dà il meglio di sé qui a Pinarella di Cervia. L’assessore Giambi ha rimarcato la forte connotazione sportiva dell’offerta turistica cervese, ricca di grandi eventi internazionali e di possibilità di pratica per gli “amatori”. Il dirigente ITF Vikharev ha elogiato il ruolo dell’Italia, di Cervia e del direttore Caponigri nello sviluppo di questo sport. Con una battuta ha concluso dicendo che “il beach tennis è italiano come il vino Barolo, le Lamborghini e ogni cosa bella”. Eataly (che fornisce il vitto dei giocatori) ha sottolineato il piacere di portare il marchio in un ambiente meno abituale come quello sportivo, mentre Decathlon ha ricordato il ruolo dell’azienda nel fornire la palla di gioco ufficiale “Artengo Beach Tennis”. Elisabetta Montesi ha presentato la collaborazione con il gruppo Medici Clown del reparto di pediatria dell’ospedale Bufalini di Cesena, che opera per alleviare le sofferenze del ricovero, collaborando alla guarigione con una meritoria opera di sostegno morale e clown terapia ai pazienti più giovani. Al termine della cerimonia il soprano Nicoletta Zanin ha eseguito una benaugurale versione di “O sole Mio” e dell’inno nazionale, mentre sfilavano le 25 bandiere delle nazioni partecipanti. Nella giornata di ieri hanno preso il via i 6 tornei giovanili e il torneo di doppio misto.