CERVIA. Crisi del settore turistico, nota della coordinatrice Fratelli d’Italia Annalisa Pittalis

 

Pur mettendo al primo posto la tutela della salute, diviene difficile oggi esternare parole e sentimenti di fronte all’incertezza socio economica che ci sta colpendo. La pandemia di coronavirus (COVID-19) ha innescato una crisi senza precedenti in tanti settori economici. Il turismo è un settore pesantemente colpito soprattutto dalla misure che sono state introdotte per contenerne la diffusione. i vari Dpcm emanati hanno sempre permesso alle strutture ricettive di restare aperti. Ma una struttura ricettiva lavora grazie all’indotto che si crea con le iniziative del territorio: con la ristorazione, con gli eventi, con gli spettacoli e con lo sport. Quindi come non chiedere a questo Governo in che modo un Hotel può stare aperto se non vi è movimento di persone. Molti imprenditori, nonostante tutto, hanno fatto investimenti per cercare di sopravvivere e dare fiducia ai turisti, garantendo il distanziamento sociale e mettendo in atto i necessari standard di pulizia e igiene, ma ora sono costretti a chiudere e paradossalmente per loro non è stato previsto nessun ristoro. Con l’evolversi della crisi occorre lavorare per facilitare la ripresa nel medio e lungo termine. Di fronte all’incapacità e ai ritardi del Governo nel rilanciare il paese auspico che la nostra regione, che rappresenta il nostro territorio e la nostra cultura sappia lavorare al massimo delle sue capacità per salvare un settore cruciale come quello turistico. Il mio appello è quindi di unire tutte le forze politiche, al di sopra degli interessi politici salvaguardando quelli ben superiori da cui dipendono la sopravvivenza di cosi’ tante famiglie e l’ economia stessa della nostra regione. Non sprechiamo questa occasione e cerchiamo di guardare al futuro! penso alla programmazione europea del Recovery Fund, ai finanziamenti a fondo perduto, ai crediti d’ imposta sulle ristrutturazioni, a tutta una serie di interventi sui quali la regione potrebbe intervenire sul Governo con maggior peso. A chi andranno i fondi ? come verranno gestiti? L’ assessore al turismo Andrea Corsini ha già espresso preoccupazione, vorrei farlo anch’ io come operatrice del settore, come coordinatrice comunale di fratelli d’ Italia in accordo con il mio partito provinciale.
Fondamentale è non sprecar tempo e opportunità che, sicuramente si presenteranno. Guardiamo e progettiamo il futuro, cogliendo le opportunità per lavorare ad una ripresa del settore sostenibile. Non è una gara tra partiti , ma una sfida da affrontare tutti assieme.

 

Annalisa Pittalis coordinatrice fratelli d’ Italia Cervia

Lascia un commento