CERVIA. IL TITOLARE DELL’HOTEL “LA MIA VERITA’. NON SONO RAZZISTA, UN ERRORE DI UN MIO DIPENDENTE”

Mentre a Paolo oltre a tanti attestati di solidarietà e condanna arriva anche la proposta di lavoro da Maurizio Zoli Presidente della Federalberghi di Cervia, esce allo scoperto Marcello Pasi il titolare dell’hotel che avrebbe rifiutato di assumere il giovane milanese perchè di pelle nera. “Un errore di un mio dipendente, non l’ho mandato io l’sms. Pasi sottolinea a gran voce. “Non sono un razzista”. Poi spiega la verità. “Ho altri stranieri nel personale, non l’ho potuto prendere in considerazione poichè non ha le qualifiche necessarie. Per tutto il resto chiedo scusa a lui e alla sua famiglia”.

Salvatore Occhiuto