Cervia. Indirizzi di memoria del Novecento. Un progetto della Biblioteca per far conoscere i luoghi legati alla storia del ‘900 premiato dalla Regione.

La Biblioteca comunale “Maria Goia” ha ricevuto un finanziamento di 6.000 euro dalla Regione Emilia-Romagna per realizzare il progetto “Indirizzi di memoria”, grazie al bando lanciato dalla Legge regionale n. 3 del 2016, che si prefigge di sostenere gli interventi di istituzioni e associazioni locali per conservare la Memoria del Novecento per consegnarla alle future  generazioni.

La memoria del secolo scorso si addensa principalmente intorno ai luoghi; e sono proprio i luoghi che verranno rappresentati in una mappa virtuale della memoria della comunità. La novità originale del progetto è che sarà la comunità ad essere protagonista della ricerca e della raccolta dei segnali della memoria cervese. La Biblioteca invita a cercare nei ricordi e nei cassetti fotografie e ogni tipo di documentazione grafica, scritta e sonora per inserirli nella mappa, come testimonianze o stazioni di una memoria collettiva.

I documenti e le immagini, che la Biblioteca duplicherà (restituendo così l’originale ai possessori), saranno inseriti in un portale consultabile on-line da tutti coloro che vorranno ripercorrere le tappe più significative della storia del nostro territorio, seguendo gli “indirizzi della memoria”.

La costruzione della mappa dei luoghi comprenderà quelli che hanno segnato il passaggio dall’economia basata su agricoltura, salina e pesca a quella del turismo balneare – dai bagni alle pinete, dagli alberghi alle terme – ma anche i luoghi intorno a cui si sono formati i nuovi protagonisti della società – sindacati, cooperative e partiti – per passare alla partecipazione alle due guerre mondiali e alla stagione partigiana fino alle più recenti esperienze delle amministrazioni democratiche.

Ad ogni luogo saranno associati i materiali, sia quelli di provenienza pubblica sia quelli messi a disposizione dai cittadini, sulla base di una logica di partecipazione (wiki) e di gratuità (open source). Attraverso una mappa interattiva accessibile da computer, tablet e smartphone, il portale guiderà cittadini e turisti alla scoperta del passato raccontato da edifici, strade e piazze.

La Biblioteca comunale, insieme con l’Archivio storico, il Museo del Sale e l’Ecomuseo saranno i primi costruttori di questa memoria mettendo in rete le loro raccolte di immagini e documenti.

Per informazioni potete rivolgervi a [email protected]; 0544-979384

L’Ufficio stampa

Cervia, 4 ottobre 2017