Cervia. ”Mi hanno violentata!” Poi si scopre che era consenziente. Condannata una turista per calunnia

Una notte brava la scorsa estate a Milano Marittima costa la condanna ad un anno per calunnia con pena sospesa ad una turista milanese. Questo è l’esito del processo che ha visto alla sbarra una 27enne milanese che accusava i suoi due amici di averla violentata. ”Ho ceduto per la loro insistenza più che una vera e propria violenza sessuale. Era più uno sfogo ai Carabinieri che una denuncia” ha detto al processo, dichiarazioni che fanno cadere le accuse di violenza sessuale di gruppo verso i suoi due amici milanesi e che la condannano per il reato di calunnia.