CERVIA. ORE 21 “BORGOMARINA VETRINA DI ROMAGNA”

Nel Piazzale Maffei antistante la Torre San Michele questa sera alle ore 21, è in programma un nuovo appuntamento culturale di Borgomarina Vetrina di Romagna con un incontro, che si articola, nella prima parte della serata, nella presentazione dell’opera “ART NOUVEAU NEL MONDO”, le più belle architetture liberty a cura di Andrea Speziali, con la partecipazione dell’autore. Nella seconda parte della serata verrà approfondito il tema legato a: “Le tradizioni dei San Lorenzo (10 AGOSTO) a Cervia e in Romagna”. Racconti e videoproiezione di immagini d’epoca a cura di Renato Lombardi con il supporto tecnico di Gabriele Bernabini. Andrea Speziali è uno dei più valenti esperti italiani di arte Liberty (Art Nouveau). The World of Art Nouveau è un itinerario in cui le immagini proposte diventano guida per un viaggio attraverso la Bellezza, che costituisce la linea guida di questa pubblicazione. Assieme ad “Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza”,The World of Art Nouveau nasce con l’intento di cogliere nuovi aspetti della corrente artistica Art Nouveau e delle molteplici sfacettature che caratterizzano il movimento: dal Liberty, allo Jugendstil, al Modernismo, alle Secessioni, con lo sguardo rivolto verso l’Italia, senza ignorare ciò che avviene nel resto d’Europa tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento. L’Esposizione Internazionale di Torino del 1902 offre una sorta di filo di Arianna per seguire il percorso della produzione modernista nelle maggiori aree di diffusione del nuovo stile. Le illustrazioni sono tratte prevalentemente dalle riviste d’epoca che circolavano nel nostro Paese. Le tante, clamorose, fotografie sono degli oltre 60 tra vincitori e partecipanti (una selezione ovviamente) della sezione “The world Art Nouveau” del grande Concorso fotografico Internazionale “Italian Liberty”. Giovedì 10 agosto sarà anche l’ultimo giorno di esposizione nella Sala Rubicone del Magazzino del Sale Torre della mostra “Milano al Mare, il Liberty fotografato da Luigi Matteoni”, mostra dedicata all’Art Nouveau Italiana con esposizione curata da Andrea Speziali. Nella seconda parte della serata Renato Lombardi rievocherà con racconti e proiezione di immagini storiche, la tradizione di San Lorenzo a Cervia e in Romagna. Cervia festeggia S. Lorenzo come patrono minore nella giornata del 10 agosto. La festa si colloca al culmine della stagione estiva ed è per questo che nel corso del Novecento, con lo sviluppo del turismo ha assunto una dimensione più ampia. Notava Umberto Foschi: “Quando la spiaggia non era ancora frequentata dai villeggianti, gli unici a fare il bagno nel giorno di San Lorenzo erano i contadini che solevano accorrere quel giorno a Cervia per il rituale bagno, che spesso facevano assieme alle loro bestie”. Dice un proverbio romagnolo, molto cervese: “St’vu gudè la sanitè, e’ bagn e’ dè d san Lurenz t’è da fè (Se vuoi godere la sanità devi fare il bagno il giorno di San Lorenzo). Si diceva che il bagno nel giorno di San Lorenzo valesse per sette e preservasse dai malanni e dalle malattie. Nel corso degli anni ha avuto quindi preminenza la festa più legata alla tradizione e alla dimensione turistica dell’iniziativa: la tombola in piazza, lo spettacolo serale di fuochi artificiali sulla spiaggia, con la consueta grande partecipazione di cervesi e turisti. Di fatto San Lorenzo, almeno nel corso del Novecento, veniva festeggiato alla stregua del patrono, con la chiusura degli uffici pubblici. Con il cambiamento dello Statuto comunale del 1986 si è tornati al vero Patrono di Cervia, San Paterniano, che si festeggia il 13 novembre, anche se la festa di San Lorenzo continua ad avere per Cervia una grande importanza legata alla tradizione ed è fortemente sentita dai cervesi.