Cervia. Progetto sperimentale a Tagliata: chiesta dalla proloco l’eliminazione della tariffa scontata per la località e con le maggiori risorse un progetto di informazione ai turisti, azioni web ed iniziative. Parere favorevole della Giunta e delle Associazioni.

TURISMO

Progetto sperimentale a Tagliata: chiesta dalla proloco l’eliminazione della tariffa scontata per la località e con le maggiori risorse un progetto di informazione ai turisti, azioni web ed iniziative. Parere favorevole della Giunta e delle Associazioni.

Dal 1 aprile verrà applicata la tassa di soggiorno del 2018 ed entreranno in vigore le tariffe discusse e approvate nel 2015, di fatto le stesse di Rimini e Riccione, con sconto del 50% nei mesi di aprile, maggio e settembre, mentre non si applicherà unico caso in riviera da ottobre a marzo.

Per la località di Tagliata nel 2015 si era stabilito che le tariffe sarebbero state scontate del 50% rispetto alle altre località della città, anche in considerazione del fatto che la vicina Zadina di Cesenatico allora non aveva l’imposta. Ora invece anche Cesenatico e praticamente tutta la riviera applica l’imposta di soggiorno.

Da questa constatazione e dalla necessità che le risorse dell’imposta di soggiorno, come avviene in tutto il comune, vadano a finanziare azioni turistiche, la Proloco “Riviera dei Pini 2.0” di Tagliata, con parere favorevole delle associazioni Ascom-Confcommercio e Confesercenti, ha chiesto all’amministrazione di allineare le tariffe a quelle delle altre località del Comune e con il maggior gettito derivante dall’aumento delle tariffe verrà finanziato un progetto sperimentale per il sostegno alla località.

In particolare il progetto che si sta per definire nel dettaglio consisterà nel potenziamento dell’informazione ed accoglienza ai turisti, azioni di promozione sul web ed eventi che organizzerà proloco nella località.

Il Sindaco e l’assessore Rossella Fabbri: <>.

Nell’allegato le tariffe dell’imposta di soggiorno 2018.

L’Ufficio stampa

Cervia, 15 marzo 2018