CERVIA. SLOW FOOD ORE 20 TORRE SAN MICHELE

Artigiani e contadini: una storia di pensiero, cultura, arte, cibo, tradizione e innovazione. Questa sera dalle ore 20,00 si svolge l’ottavo appuntamento di Slow Food a Cervia.Tutti i giovedì fino al 31 agosto, nell’angolo più suggestivo di Cervia, sotto la Torre San Michele adiacente al Magazzino del Sale, saranno presenti con Slow Food artigiani e contadini che proporranno i loro prodotti. Tutti i giovedì Slow Food presenta un produttore che parlerà della sua esperienza e della sua produzione. Per questo incontro il protagonista è il Lambrusco. Si parte con la presentazione del libro “Tutti lo chiamano Lambrusco, il più cangiante dei vini” e si continua con l’assaggio di alcuni lambruschi. Atterrando sulla via Emilia, tra incontri, racconti e diversità, alla scoperta del “pianeta Modena”. Un libro per scoprire le affascinanti terre del Sorbara, del Grasparossa e del Salamino. Un viaggio a fianco dei vignaioli modenesi, scavando attraverso le loro tradizioni e la loro cultura, immancabilmente accompagnate da una bottiglia di lambrusco. Non mancano contraddizioni e spirito critico: da queste parti la franchezza è pari solo alla voglia di far festa. 20 vignaioli e 20 interviste, 3 vitigni e 3 territori. Un solo vino: il Lambrusco. Da un’idea di: Giulio Loi – Filippo Marchi – Antonio Previdi Scritto da: Camillo Favaro. Fotografie di: Maurizio Gjivovich. Prefazione di: Burton Anderson. Cenni storici e approfondimenti scientifici di: Marisa Fontana. L’evento è organizzato da CNA Cervia, Slow Food Ravenna Sezione di Cervia, Il Lavoro dei Contadini (comunità del cibo della condotta) e Campagna Amica.