CERVIA. VENERDI’ ORE 19 MAGAZZINI DEL SALE INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA “LINEE E FORME” CERVIA LA ROMAGNA E ALTRI PAESAGGI

Inaugurerà domani, venerdì 14 luglio, alle ore 19, ai Magazzini del Sale di Cervia, la mostra fotografica “Linee e Forme. Cervia, la Romagna e altri paesaggi”, curata da Mirco Villa e dedicata alle opere del grande fotografo Franco Fontana e dei fotografi ravennati Vincenzo Pioggia, Luigi Tazzari, Mirco Villa e Fabrizio Zani.

Saranno presenti il sindaco della città, Luca Coffari, dell’assessore alla Cultura del Comune di Cervia, Michela Lucchi, dell’assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Ernesto Giuseppe Alfieri, del vicepresidente della CNA, Mauro Gasperoni e del direttore, Massimo Mazzavillani.

“Un appuntamento importante – sottolinea Massimo Mazzavillani, direttore della CNA di Ravenna – che, ancora una volta, vuole promuovere la crescita culturale e artistica del territorio in un’ottica di ulteriore qualificazione dell’offerta turistica, all’interno di un progetto più vasto che intende affermare i valori dell’artigianato e della piccola impresa, da sempre protagonisti dello sviluppo economico, sociale e culturale del nostro territorio. La diffusione di questi importanti valori fra le giovani generazioni, inoltre, caratterizza da sempre il nostro progetto che si pone anche l’obiettivo di diffondere cultura e arte come testimonianze libere e originali dell’artigianato all’interno di un processo di orientamento alla cultura d’impresa e, più in generale, a percorsi di avvicinamento dei giovani al mondo del lavoro. Questo evento è uno dei tanti progetti di qualità che la CNA sta promuovendo, con lo spirito di valorizzare il mix di offerta che il nostro territorio è in grado di esprimere, anche in chiave di sostegno allo sviluppo turistico”.

“La fotografia di paesaggio – spiega Mirco Villa, curatore della mostra – può apparire semplice, ma in realtà nasconde una grande complessità: certamente rappresenta ciò che esiste davanti ai nostri occhi, ma allo stesso tempo lo travalica, diventa racconto, evocazione di ricordi, sensazioni, sentimenti. L’immagine del visibile suggerisce l’invisibile, lo sguardo non è limitato dai margini dell’inquadratura, ma l’immaginazione e la memoria lo accompagnano oltre. In questa presentazione, le Linee e Forme costituiscono il filo conduttore che quattro fotografi ravennati hanno seguito per raccontare il territorio. Ciascuno di essi si muove tra le geometrie del paesaggio seguendo un personale punto di vista e mostrando Cervia, la Romagna e altri paesaggi secondo nuove prospettive. Le loro fotografie si fregiano dell’onore di essere esposte accanto a immagini del Maestro Franco Fontana, noto fotografo contemporaneo di fama internazionale che ha fatto del paesaggio uno dei suoi temi più rilevanti. Nessuno meglio di lui, che ha dedicato tanta parte del suo lavoro alla ricerca delle linee e dei colori, potrebbe rappresentare il concetto di questa mostra. Autore tra i maggiori del novecento ma ancora attivo negli anni Duemila, quando pubblica alcuni dei suoi lavori più interessanti, Fontana offre al nostro sguardo una finestra sul paesaggio naturale e urbano dagli anni Sessanta a oggi. Le sue inquadrature ritagliano tasselli di realtà, eleggono il particolare lasciando all’osservatore la libertà di immaginare il tutto. Negli scatti di Fontana luci, ombre e colori disegnano opere d’arte che solo un artista può rivelare.

L’evento è stato reso possibile grazie al contributo di: FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA, ARCO COSTRUZIONI GENERALI, ASSICOOP ROMAGNA FUTURA-UNIPOLSAI CEAR, CIICAI, ELFI S.P.A., F.LLI GASPERONI ARREDAMENTI, GRUPPO CONSAR RAVENNA, HERA SPA, LEONARDO DESIGN, MOVITER STRADE CERVIA, SEDAR CNA SERVIZI, TIPOGRAFIA VALGIMIGLI.

Un ringraziamento particolare a Fondazione Fotografia Modena e a Galleria Civica di Modena.

Con il patrocinio di: Comune di Cervia, Provincia di Ravenna, Regione Emilia-Romagna, I.B.C. Regione Emilia-Romagna, Camera di Commercio di Ravenna