Cesenatico. Cambio della guardia in Capitaneria. Al Cap.Corvetta Stefano Luciani subentra il TV Roberta Di Donna

IL CAPITANO di corvetta Stefano Luciani, comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Cesenatico, dopo 3 anni e 8 mesi lascia l’incarico. Al suo posto è arrivata una donna, il tenente di vascello Roberta Di Donna, campana di origini e toscana di adozione, che ha lavorato, dopo la formazione in Accademia Navale, presso la Capitaneria di Porto di Portoferraio. Luciani, che aveva assunto il comando il 9 gennaio 2014, lascia dopo un lungo periodo, destinato ad assumere, già da lunedì 11 settembre, un altro incarico alla Capitaneria di Porto di Ortona, in Abruzzo. Il passaggio di consegne è avvenuto ieri mattina presso la sala convegni del Palazzo del turismo «Primo Grassi»di Cesenatico, alla presenza delle principali autorità provinciali e cittadine, con una cerimonia di saluto per il cedente Luciani e di presentazione per il nuovo comandante Di Donna. Quest’ultima è la seconda donna al comando di Circomare Cesenatico. Prima di Luciani il comando era stato infatti retto da Rosamarina Sardella (da settembre 2011 a gennaio 2014), divenuta poi anch’essa capitano di corvetta, con il ruolo di comandante in seconda alla Capitaneria di Porto di Rimini. Di fronte ad una platea di 300 persone Luciani ha salutato Cesenatico con un intervento a lungo applaudito: «Qui ho vissuto anni intensi, ricchi di impegni e responsabilità, ma molto belli, nei quali ho imparato molto e avuto tanto dalle istituzioni e dagli operatori marittimi e portuali. Con i cittadini di Cesenatico e della costa provinciale ho un rapporto splendido, così come con tutte le altre forze di polizia, la struttura oceanografica Daphne, il Centro ricerche marine e il Museo della Marineria». Il comandante della Capitaneria di porto di Rimini, Fabio Di Cecco, ha sottolineato l’attaccamento del territorio al comandante uscente: «la vicinanza a Luciani è un punto di riferimento importante in un rapporto basato sul reciproco rispetto e la coesione delle istituzioni, fondamentali per garantire la sicurezza delle persone e dell’ambiente». Il nuovo comandante Roberta Di Donna, sposata e madre di due bambini (una femmina di 5 anni e un maschietto di 2), parte dalla famiglia per costruire il suo comando: «Mio marito e i nostri figli sono il mio porto sicuro, un sostegno importante per affrontare l’incarico di comando con responsabilità». Il sindaco Matteo Gozzoli plaude al lavoro di Luciani e dà il benvenuto a Di Donna: «Con il comandante Luciani l’Ufficio circondariale marittimo è diventato ancora di più parte attiva della nostra comunità. Auguro buon lavoro al neo comandante Roberta Di Donna, convinto che l’attendono tante sfide, ma certamente troverà una comunità e un’amministrazione pronta a collaborare con lei». Il Resto del Carlino