CESENATICO. GLI EVENTI DI FINE STAGIONE

Il Consorzio di promozione turistica Cesenatico Bellavita ha stretto interessanti accordi per il fine stagione con ottime prospettive per l’immediato ma soprattutto per il futuro. Si tratta della Pantanissima, del SI FEST Savignano e del TTG Fiera di Rimini.
PANTANISSIMA. Il grande evento in ricordo di Marco Pantani, una Gran Fondo sulle strade in cui si allenava il campione. La manifestazione, che si svolge il prossimo 3 settembre, ha un forte richiamo per gli appassionati. Il Consorzio mette a disposizione la sua esperienza maturata in 4 anni di collaborazione con l’organizzazione della Nove Colli in fatto di ospitalità alberghiera e di promozione, anche all’estero. Quest’anno la data non è delle migliori perché la città sarà ancora molto occupata dai vacanzieri, ma si lavorerà con grande attenzione per trovare una collocazione migliore per gli anni futuri.
SI FEST 26 SAVIGNANO IMMAGINI. Il Festival della fotografia fra più importanti d’Italia, una realtà consolidata di grande prestigio, alla sua 26a edizione. Si terrà dall’8 al 24 settembre a Savignano. Il Consorzio ha siglato un accordo come partner tecnico e fornirà ospitalità allo staff e ai visitatori con una presenza sul sito ufficiale e sull’immagine cartacea.
TTG INCONTRI FIERA DI RIMINI. La grande kermesse internazionale che raccoglie tutto il mondo professionale delle agenzie di viaggio, dei tour operator e dei Cral aziendali, ormai diventata una realtà fondamentale per intercettare nuova domanda e incontrare i più importanti operatori del settore. A Cesenatico, grazie ad un accordo diretto, verranno ospitati, per 3 giorni dall’11 al 14 ottobre circa 150 operatori provenienti dall’estero, tour operator in particolare e responsabili di Cral aziendali, sempre molto importanti per intercettare eventi e promuovere la destinazione.
«Abbiamo siglato 3 accordi – spiega Giuseppe Ricci, presidente del Consorzio – per il fine stagione di cui andiamo molto fieri. Non solo per l’immediato, peraltro importante, ma soprattutto perché siamo convinti, in prospettiva, di poter offrire nuovi potenziali pubblici a manifestazioni pur già affermate e consolidate – in particolare Pantanissima e SI FEST. Quando nel territorio ci sono delle eccellenze bisogna fare squadra, creare delle sinergie. A noi le camere non mancano, abbiamo idee e vogliamo concentrarci molto sui periodi di bassa stagione. L’estate è stata straordinaria, sia per presenze che aumento della spesa media. Ma è facile fare il pieno in luglio e agosto quando la domanda è alta. La sfida del futuro sarà sempre più la bassa stagione».