Ceste di cibo ‘bene comune’ per poveri

(ANSA) – TORINO, 25 GIU – Ceste per la raccolta e la
distribuzione del cibo destinato a chi è diventato povero per le
conseguenze economiche della pandemia di Coronavirus. Verranno
collocate – una cinquantina sono già state messe – in diversi
punti delle città e dei paesi per iniziativa del Comitato
Popolare Difesa Beni Pubblici e Comuni Stefano Rodotà e di Slow
Food Italia. Un progetto – spiegano i promotori – nato “non come
assistenza caritatevole, ma come opera di solidarietà alla pari,
di sensibilizzazione verso il ruolo che i beni comuni, e il cibo
è uno di questi, rivestono nella costruzione di una nuova
prospettiva sociale, politica ed economica.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte