Champions: rivoluzione al Barcellona, Xavi o Pochettino per panchina

 Impossibile che non ci siano conseguenze dopo un 2-8 in Champions League. Soprattutto se a perdere è una squadra che si chiama Barcellona: sarà rivoluzione blaugrana, dal reparto tecnico a quello manageriale, già annunciata da Josep Maria Bartomeu. Secondo quanto trapela dalla Spagna, il numero uno del club ha convocato per lunedì una Giunta Direttiva del club. Sarà quella la sede in cui trapeleranno le decisioni annunciate nel post Barcellona-Bayern.
    Quotidiani spagnoli molto vicini al club blaugrana come il Mundo Deportivo parlano della possibile convocazione delle elezioni per la presidenza, già previste per il 2021, che potrebbero essere anticipate di qualche mese. A pagare il flop di Champions sarà in primis l’allenatore Quique Setien: sulla panchina del Barcellona da gennaio, verrà sostituito dopo appena otto mesi e nessun trofeo in bacheca. Xavi il favorito, Pochettino l’alternativa. Ma è a forte rischio anche tutta la direzione sportiva, da Ramon Planes a Eric Abidal fino al CEO Oscar Grau.
    Seguiranno decisioni definitive nelle prossime ore, ma il tempo per ripartire da zero è poco: il prossimo campionato spagnolo inizia già il 12 settembre.
    Intanto il presidente del Barcellona Bartomeu chiede scusa dopo la debacle contro il Bayern: “Un risultato pesantissimo. Il Bayern ha fatto una grande partita e ha meritato la semifinale.
    Noi invece non siamo stati all’altezza, è stato un disastro: ha ragione Piqué”. E adesso? “Dobbiamo fare dei cambiamenti: alcune decisioni le abbiamo già prese, altre le annunceremo nei prossimi giorni. Ora dobbiamo solo pensare a quello che è successo in campo: una partita durissima. Chiediamo scusa ai tifosi del Barça”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte