Cibus rinviata a maggio 2021 a Parma

(ANSA) – BOLOGNA, 11 MAG – Slittata inizialmente da maggio a
settembre 2020 causa coronavirus, la XX edizione del Salone
internazionale dell’alimentazione Cibus è stata riprogrammata al
prossimo anno, dal 4 al 7 maggio 2021. La decisione è stata
presa da Fiere di Parma e Federalimentare, in accordo con
Agenzia Ice e le aziende della filiera agroalimentare.
    L’annuncio oggi in una videoconferenza coi protagonisti del
settore. A settembre di quest’anno si terrà però a Parma un
nuovo appuntamento, un forum dedicato alle sfide che l’emergenza
sanitaria pone al settore del ‘food’ e ‘beverage’: sarà sia
fisico – con un protocollo ad hoc per garantire distanze e
sicurezza in era Covid – sia in streaming. Domani parte invece
una vetrina online per le aziende espositrici.
    Per lo svolgimento di Cibus, spiegano gli organizzatori, “è
stato constatato che non esistono le condizioni oggettive per
poter garantire uno svolgimento del Salone nel mese di
settembre, mantenendo gli standard qualitativi e quantitativi di
incoming, soprattutto estero, al livello delle abituali
aspettative delle aziende espositrici, degli stakeholder e dei
partner istituzionali”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte