Colloqui tra sindaci emiliani per acquisto colonia a Rimini

(ANSA) – RIMINI, 26 GIU – Proseguono i colloqui tra i sindaci
dell’area metropolitana di Bologna sull’eventuale acquisto della
colonia marina Bolognese di Rimini, una gigantesca struttura che
dal 1977 giace inutilizzata e che il prossimo 23 luglio tornerà
all’asta per la terza volta. L’idea è partita dal sindaco di
Calderara di Reno, Giampiero Falzone, per il quale “ci sono le
chance” che il progetto vada in porto attraverso la costituzione
di un consorzio dei comuni della città metropolitana di Bologna.
    Ad oggi “ufficiosamente diversi sindaci” hanno espresso parere
favorevole, secondo quanto riferito da Falzone a margine della
conferenza stampa di presentazione degli eventi culturali
organizzati dall’associazione Il Palloncino Rosso nella colonia.
    “Auspico che tutti i sindaci che hanno espresso interesse –
aggiunge Falzone – prendano anche loro carta e penna e
formalizzino questo interesse”.
    La prossima base d’asta sarà di 10 milioni di euro, “ma la
gara potrebbe aprirsi già a 7,6 milioni”, come ha precisato il
curatore fallimentare Ettore Trippitelli, per il quale la
proposta emiliana “sarebbe una bella cosa per la curatela, fermo
restando che anche questo consorzio dovrà partecipare ad una
gara di evidenza pubblica”. Guarda con molto favore il progetto
il Comune di Rimini. “Sarebbe un modo per riqualificare questa
zona di Rimini Sud che ha bellissime ma colonie, su cui però
servono tante risorse per poterle recuperare”, ha detto
l’assessora comunale Anna Montini. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte