Con la scuola torna la Banda dei Fuoriclasse

“In pochi mesi le interazioni social sono aumentate del 70 per cento”. A confermarlo è Luca Milano direttore di Rai Ragazzi e responsabile della Direzione Kids di Viale Mazzini alla presentazione al Prix Italia della nuova stagione del fortunato La banda dei Fuoriclasse che torna in diretta dal 28 settembre alle ore 14.40 su Rai Gulp per cinque giorni a settimana.
Un programma che ha avuto un grande riscontro tra il pubblico giovane non solo e l’apprezzamento di insegnanti e genitori, nonostante le limitazioni imposte dalla fase di lockdown, riuscendo a garantire, dallo scorso 17 aprile (giorno della prima puntata), una diretta giornaliera (dal lunedì al venerdì) per 37 puntate di tre ore ciascuna. “Sono state affrontate tutte le materie, dall’italiano alla matematica, passando per storia, geografia, scienze, inglese, educazione artistica e musica, oltre all’educazione fisica con il contributo dei giovani campioni del programma di Rai Gulp “Sport Stories” dice il conduttore Mario Acampa. Con la riapertura delle scuole dal 28 settembre su Rai Gulp sul canale 42 sul digitale terrestre e 142 in HD su TivuSat, dal lunedì al venerdì dalle 14.40 alle 16.10 in diretta dal CPTV di Torino, con un “doposcuola” ricco, moderno, inclusivo e divertente. Mario Acampa, con le sue camicie sgargianti che tanto hanno fatto divertire e commentare i giovani sui social, accoglierà gli studenti per passare qualche ora insieme, all’insegna del sapere, dell’esplorazione e del mettersi in gioco. Un appuntamento complementare alla scuola per amplificare le curiosità e le scoperte di bambini e ragazzi. Un Produzione Rai Ragazzi in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Per l’occasione ha inviato un video messaggio anche la Ministra Lucia Azzolina, che ha tenuto a ringraziare la Rai per il grande supporto apportato durante il periodo del lookdown e della chiusura delle scuole per la pandemia: “tra il ministero dell’Istruzione e la Rai è nata una collaborazione di alto livello che fa bene alla scuola”. Per Azzolina ora che le scuole hanno riaperto si concretizza un lavoro portato avanti in queste mesi difficili da ministero dell’Istruzione e Rai. Proprio perché il tema scuola possa essere sempre più presente nella Tv pubblica e possa avere una rinnovata attenzione”. “Una emergenza si affronta con responsabilità ed è questo che ha cercato, e cerca di fare, il mondo della scuola accompagnata anche da importanti realtà come la vostra. Insieme, Ministero e Rai, hanno riannodato in questo anno così particolare i fili di un’alleanza che si era purtroppo un po’ persa, e che ora invece grazie alla sensibilità dei vertici della televisione pubblica è stata rilanciata, e proseguirà nel tempo. Si tratta di un’alleanza preziosa che mette insieme le nostre e le vostre migliori professionalità nell’interesse della scuola”. La ministra dell’istruzione parla di “una operazione culturale di grande rilievo perché portare la scuola in tv significa assumersi la responsabilità condivisa di sollecitare il paese a riflettere sull’importanza di questa grande istituzione, significa mettere giovani al centro di operazioni perspicaci che scommettono positivamente su di loro”.
Nella banda dei Fuori Classe, Acampa insieme a maestre e maestri accoglierà i ragazzi: ogni giorno un’insegnante di scuola primaria farà una lezione di approfondimento inerente l’anno scolastico, darà le istruzioni per un divertente laboratorio interattivo e aiuterà i ragazzi nello svolgimento dei compiti. Un gruppo di docenti, divulgatori, scrittori ed esponenti del mondo della cultura convocati per brevi lezioni a volte su argomenti prettamente scolastici, altre volte su tematiche di interesse generale, accompagneranno la Banda nel pomeriggio. A proposito di attualità: quotidianamente in collegamento con un giornalista verrà spiegata la notizia più importante del giorno. In studio ci sarà la presenza fissa dell’illustratore Gabriele Pino: a lui il compito di tradurre in immagini gli appunti del giorno e di mostrare le tecniche pittoriche più diverse. I giovani spettatori potranno interagire attraverso i social, mandando compiti, chiedendo approfondimenti su determinati argomenti o rispondendo alle sollecitazioni del conduttore. La Banda dei Fuoriclasse è un programma di Federico Taddia e Mussi Bollini. Riguardo all’offerta di Rai Ragazzi, Rai Yoyo, senza pubblicità e destinato ai più piccoli, e Rai Gulp, risponde Luca Milano è ricca e variegata per il pubblico più giovane, da Topo Gigio a Sara e Marti, continuando a favorire la visione condivisa, di genitori e figli e guardando con attenzione alla contemporaneità, anche attraverso una serie di programmi (fra i quali Green Meteo che parte domani ogni venerdì: le previsioni del tempo per il fine settimana si uniscono a informazioni sull’ambiente da parte di giovani ricercatori) ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu, da raggiungere entro il 2030.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte