Consegne etiche, a Bologna piattaforma per spesa e libri

(ANSA) – BOLOGNA, 16 SET – Partita come esperimento in pieno
lockdown per la pandemia del nuovo coronavirus, ora la
piattaforma alternativa, “etica” spiegano gli ideatori, per
spesa e libri a domicilio prende forma e parte a Bologna in modo
più strutturato.
    “Consegne Etiche”, questo il nome del progetto, è stato
avviato in primavera da Fondazione per l’Innovazione Urbana e
Comune di Bologna e ha messo pian piano a sistema diversi
soggetti del territorio per realizzare un servizio di consegne a
domicilio alternativo che garantisca tutele, lavoro degno ai
fattorini, attenzione alle relazioni con i commercianti locali e
all’ambiente. Il servizio ora passa a una fase più organizzata,
da ottobre, grazie al coinvolgimento di due cooperative di
fattorini locali: Dynamo, già attiva nel settore delle consegne
con cargo bike, e Idee in movimento, maggiormente attiva in
progetti sociali che ha contribuito ad avviare, tra i tanti
progetti, quello delle Staffette Alimentari Partigiane a
supporto di persone in situazioni svantaggiate.
    La nuova sperimentazione prevede la possibilità di far
consegnare la spesa a domicilio dai mercati di via Vittorio
Veneto e Mercato Albani e da due supermercati di Coop Alleanza
3.0 in centro storico. Inoltre i cittadini di Bologna potranno
usufruirne anche per il prestito bibliotecario direttamente a
casa. In corso di definizione altre collaborazioni, ad esempio
con l’Associazione Panificatori di Bologna e con alcune librerie
della città. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte