Contratti: Landini, no ad intransigenza Confindustria

(ANSA) – ROMA, 12 SET – Il 18 settembre “saremo in piazza per
il rinnovo dei contratti nazionali di lavoro pubblici e privati,
per contrastare l’intransigenza di Confindustria e per una legge
sulla rappresentanza che cancelli i contratti pirata e dia
valore generale alle norme, ai diritti ed ai salari dei
contratti nazionali”. Così all’ANSA il segretario generale della
Cgil, Maurizio Landini, indica uno dei temi al centro della
mobilitazione unitaria che sarà accompgnata dallo slogan “Ripartire dal lavoro”.
    “Insieme a Cisl e Uil saremo in tante piazze d’Italia per
cancellare la precarietà nel lavoro e affermare che oggi le
priorità sono il lavoro di qualità, i diritti, l’equita e la
giustizia sociale”, rimarca Landini, parlando anche della
necessità di “garantire la sicurezza nel lavoro e la sicurezza
sociale attraverso un
sistema di ammortizzatori universale e strumenti efficaci pe
rispondere alle tante crisi aperte”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte