CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CERVIA E LA LIPU

Dal sito del Comune di Cervia

La giunta comunale ha approvato la  Convenzione fra il Parco Naturale di Cervia  e il  C.r.a.s. Lipu  di Bologna per l’accoglienza di animali selvatici infortunati, per i prossimi 5 anni. Già con l’approvazione della programmazione 2017 del Parco Naturale, l’amministrazione  aveva valutato con  interesse lo sviluppo del ruolo del Parco Naturale quale sito di supporto ai CRAS. Il CRAS LIPU Bologna in particolare, è un importante centro di  recupero, rieducazione e successivo reinserimento in natura di specie appartenenti alla fauna selvatica autoctona. Il Parco Naturale di Cervia  grazie alle sue caratteristiche, alle voliere e ai recinti che mette a disposizione potrà accogliere per la riabilitazione animali selvatici infortunati. Nel caso in cui gli esemplari non siano più in condizioni di essere rimessi in libertà, potranno restare definitivamente nel Parco e saranno preziosi per le attività didattiche di promozione e  diffusione della conoscenza della fauna selvatica e del suo habitat. Numerose le specie che potranno essere accolte, che saranno da valutare volta per volta in base alle caratteristiche delle strutture di accoglienza e alle esigenze di spazio definite dalla normativa, tra cui uccelli selvatici, ma anche mammiferi, come caprioli, mufloni, cervi e daini. Gli animali saranno accuditi e alimentati dal personale del Parco ed in caso di necessità di cure veterinarie, interverrà un veterinario incaricato dal  CRAS LIPU.  Il Parco Naturale di Cervia è una struttura di proprietà comunale gestita in concessione dal 2013 per la durata di 29 anni dalla Società Consortile a R.L. “Parco Naturale di Cervia”. La concessione prevede che il Parco Naturale, oltre a salvaguardare l’ambiente ed il patrimonio naturale, debba essere luogo in cui fare esperienza del contatto con la natura e diffondere la sensibilità per la tutela della biodiversità. L’Assessore Natalino Giambi e il Delegato al Verde Riccardo Todoli hanno dichiarato  “Grazie a questa nuova convenzione si promuovono gli aspetti didattici della Parco e si attivano proficue collaborazioni con gli enti preposti a tutela di specie selvatiche. E’ importante portare a conoscenza del pubblico l’attività svolta per la salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio naturale,  anche per far crescere una cultura del rispetto dell’ambiente e degli animali. I dati di luglio confermano l’apprezzamento del Parco Naturale.  I visitatori  sono stati 34.381 (7.070 ad ingresso gratuito), con un aumento  rispetto ai 28.400 a luglio dell’anno scorso.  In particolare i  bambini nei mesi di aprile e maggio sono stati 2.536 (erano stati 1.900 nello stesso periodo del 2016), oltre ai bambini che visitano gratuitamente il parco con il progetto di continuità (480 nel 2017).   Per migliorare la struttura del Parco stiamo anche cercando finanziamenti attraverso bandi regionali ed europei come quello che  consentirà di realizzare nei prossimi mesi interventi di miglioramento nell’area del percorso botanico“ . Informazioni sulle attività del Parco Naturale è possibile trovarle anche sulla sua pagina Facebook  che è seguita da oltre 7.500 persone e le recensioni sono per il 79% a 5 e 4 stelle.  Buone le recensioni anche su tripAdvisor (da marzo a luglio il 50% tra molto buono ed eccellente).