Coronavirus: 18 morti e 122 contagi, livelli minimi assoluti

 Giornata di apparente svolta per la pandemia in Italia. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state appena 18, il minimo dal 2 marzo, con nessun nuovo deceduto in 12 regioni, secondo i dati della Protezione civile. Dopo il dato di lunedì, con 24 morti, sembra il tanto atteso calo delle vittime, il cui numero gli esperti avevano più volte avvisato che sarebbe stato l’ultimo a scendere. Hanno perso la vita per il Covid-19 ufficialmente ad oggi 34.675 persone.
    I nuovi contagi individuati sono 122 (portano il totale a 238.833), il livello più basso da fine febbraio, agli esordi dell’epidemia. Il dato dei tamponi è medio basso, 41.135, ma in Lombardia si registrano appena 62 positivi, poco più del 50 per cento nazionale, e solo 6 morti. I ricoverati in tutto il Paese scendono sotto quota 2 mila, meno di mille ora in Lombardia. Tra i malati – i cosiddetti attualmente positivi della Protezione civile -, 115 sono in cura nelle terapie intensive, con un decremento di 12 pazienti rispetto a ieri. E ancora, 1.853 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 185 rispetto a lunedì; 17.605 persone, pari al 90% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 184.585, con un incremento di 1.159 persone rispetto al giorno precedente.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte