David 2020, maratona tv con tutti i film premiati

Dopo la serata dedicata ai David di Donatello, un’intera giornata per vedere – o rivedere – i film che hanno ottenuto i principali riconoscimenti. E’ la proposta di Sky che domani, domenica 10 maggio (su Sky Cinema e on demand su Sky e in streaming su Now Tv), lancia una maratona con i titoli premiati. 

Il primo appuntamento è alle 13 con Parasite, il film di Bong Joon-ho che aveva già portato a casa quattro statuette all’ultima edizione degli Oscar oltre alla Palma d’Oro al Festival di Cannes. Vincitore del David per il miglior film straniero, racconta le vicende della povera famiglia Kim che con si introduce con l’astuzia, e un piano diabolico, nella casa (e nella vita) di un ricco architetto.

in riproduzione….

 
A seguire, alle 15.15, è la volta di Mio fratello rincorre i dinosauri, vincitore del David giovani, il premio assegnato da una giuria nazionale di studenti degli ultimi due anni di corso delle scuole secondarie di II grado. Basato sul romanzo omonimo autobiografico di Giacomo Mazzariol, affronta con leggerezza e sensibilità la storia di una famiglia in cui arriva un nuovo figlio, Giò, affetto dalla sindrome di Down. Uscito a settembrwe 2019,  con un incasso di oltre due milioni e mezzo di euro è stato tra i primi film italiani più visti al cinema nella passata stagione. Diretto da Stefano Cipani, nel cast Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese.
 
Un salto (in lungo) indietro nel tempo con Il primo re, in programma alle 17. Il film ha vinto tre David (migliore fotografia a Daniele Ciprì, migliore suono e migliore produttore) e ha rappresentato una delle opere più coraggiose prodotte negli anni recenti: parlato in protolatino, racconta il mito di Romolo e Remo, rispettivamente Alessio Lapice e Alessandro Borghi e il loro viaggio di scoperta e violenza, legami e tradimenti, verso la fondazione di Roma.

David 2020, maratona tv con tutti i film premiati

Alessio Borghi in ‘Il primo re’

Tutt’altra storia con 5 è il numero perfetto (alle 19.10), per il quale Valeria Golino ha conquistato il David per la migliore attrice non protagonista. Opera prima di Igort tratta da una sua graphic novel, con Toni Servillo e Carlo Buccirosso, è un piccolo affresco napoletano dell’Italia anni Settanta e segue le vicende del guappo in pensione Peppino Lo Cicero costretto a tornare in gioco, per vendetta, dopo l’assassinio del figlio che pure aveva intrapreso, e con successo, la scalata ai vertici della gerarchia criminale.
 

in riproduzione….

La serata, alle 21.15, si apre invece con il vero trionfatore dell’edizione 2020 dei David di Donatello: Il traditore di Marco Bellocchio, premiato come miglior film e per la migliore regia (Bellocchio), il migliore attore protagonista (Pierfrancesco Favino), il migliore attore non protagonista (Luigi Lo Cascio), la migliore sceneggiatura originale (Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella, Francesco Piccolo), migliore montaggio (Francesca Calvelli). La parabola di Tommaso Buscetta, “il boss dei due mondi”, dal rifugio in Brasile all’incontro con il giudice Falcone alla storica testimonianza al maxiprocesso contro Cosa Nostra. La maratona si chiude alle 23.45 con Martin Eden, il film di Pietro Marcello premiato ai David per la migliore sceneggiatura non originale, adattamento dal romanzo di Jack London con protagonista Luca Marinelli.

E se Pinocchio di Matteo Garrone arriverà presto su Sky Cinema (5 David di Donatello per scenografia, costumista, truccatore, acconciatore ed effetti grafici VFX), è comunque già disponibile su Sky Primafila insieme ad altri due film premiati: La dea fortuna di Ferzan Ozpetek con Jasmine Trinca (David come migliore attrice protagonista e un premio a Diodato per la migliore canzone originale), e Il primo Natale di e con Ficarra e Picone, vincitore del David dello spettatore.



Fonte originale: Leggi ora la fonte