Ecco la priorità dei grillini: cambiare nome a Ostia

La priorità dei canditati consiglieri grillini al X Municipio di Roma è trovare un nuovo nome per Ostia: “Preferite ‘Roma Mediterranea’ o ‘Roma Marittima”’? Il dibattito è social

Le priorità dei grillini in lizza per la presidenza al X Municipio di Roma? Trovare un nome nuovo per il litorale di Ostia. Non si perdono in chiacchiere i candidati pentastellati ma badano ai fatti e, in previsione della imminente tornata elettorale, puntano tutto su questioni di fondamentale importanza, di quelle che rendono insonni gli ostiensi da tempo immemore. Perché, si sa, la toponomastica è una faccenda da disbrigare alla svelta, prima ancora del manto stradale da riasfaltare e le buche da accomodare.

Il punto è che il X Municipio deve darsi un nome. Lo prevede una vecchia delibera capitolina che stabilisce che ciascun municipio accompagni il numero a un toponimo di riconoscimento. Nel lontano 2014, l’allora consiglio municipale aveva optato per ”Roma Mediterranea”, ma nessuno ha mai dato seguito a quella decisione. Con la ripresa dei lavori, dopo l’estate, i consiglieri hanno ritenuto che fosse giunto il momento di risolvere la controversia: il vaso era colmo e i nervi dei cittadini tesissimi. E allora, ecco che è rispunta la lista di eventuali (vecchi) nomi di attribuzione del litorale ostiense: ”Lido di Roma”, ”Roma mediterranea”, ”Roma Mare”, ”Roma Marittima” e ”Roma litorale”. Insomma, la scelta è ampia e i lidiensi ora non hanno davvero solo che da decidere.

La proposta, di quelle che segneranno una svolta storica per la politica locale, è stata avanzata da Andrea Bozzi, candidato alla presidenza del X Municipio, sui canali social. ”Vi anticipo una discussione che faremo domani in Consiglio del Municipio – ha scritto Bozzi sulla sua bacheca Facebook – In Commissione Regolamento abbiamo condiviso con tutti i gruppi l’idea di proporre i 5 nomi che vedete sotto, per poi chiedere (su mia proposta) di scegliere ai cittadini quale il migliore. Domani nella discussione potrebbero essere emendati ed inseriti altri nomi. Potete farlo anche voi. Giochiamo ad anticipare il sondaggio che verrà…Quale nome identitario e legato alla nostra storia preferite tra questi o quale altro?’‘. Ma a parte l’entusiasmo pacato di pochi – il post ha ottenuto 250 condivisioni – non sembrerebbe che l’iniziativa sia stata accolta poi con particolare gradimento. Anzi. Non sono mancati tra i commenti frasi al vetriolo e freddure. “Interessantissimo! – scrive un utente – magari se vi avanza tempo ricordatevi che L’entroterra è marcio e andrebbe fatto qualcosa”. Qualcunaltro invece coglie l’occasione per ribadire con ironia ”l’indipendentismo lidense” (Bozzi, come ricorda un articolo de Il Tempo a firma di Pina Sereni, fu candidato presidente di una lista che prevedeva proprio ildistacco del municipio dal comune di Roma). ”Ostia certamente – scrive il patriota ostiense –Nella scelta dei nomi alternativi si coglie la disperata necessità dei sudditi consiglieri contrari al comune metropolitano di OSTIA di appiccicare al nostro municipio la parola Roma”. Insomma, tra un botta e risposta, si consuma l’indignazione dei cittadini ostiensi. Ma per i grillini la priorità resta sempre la politica: meglio ”Roma Mediteranea” o ”Roma Marittima”?


Fonte originale: Leggi ora la fonte