Fase 3: da E-R 12,5 mln per la ripartenza nel Riminese

(ANSA) – BOLOGNA, 17 LUG – Un programma di investimenti
straordinario per la provincia di Rimini, con 12,5 milioni di
euro messi a disposizione dalla Regione e destinati a finanziare
almeno un progetto per ogni Comune, partendo da settori
strategici come il recupero e la riqualificazione di spazi
urbani e immobili, della mobilità sostenibile e delle
infrastrutture. E’ lo strumento adottato dalla giunta
dell’Emilia-Romagna, riunita a Cattolica nel giorno dedicato dal
presidente Stefano Bonaccini e dagli assessori a diversi
appuntamenti nella provincia Riminese.
    Quella di oggi è la prima tappa che l’esecutivo regionale
farà in ogni provincia, partendo da quelle maggiormente colpite
dall’emergenza Covid: Rimini, poi Piacenza lunedì prossimo, 20
luglio.
    “Il nostro impegno – ha detto il presidente Bonaccini – è
quello di ascoltare, conoscere problematiche e opportunità di un
territorio, per decidere insieme ciò che serve a risolvere i
problemi e valorizzarne i punti di forza”.
    Il Piano per la provincia di Rimini rientra nel Programma
straordinario di investimento per i territori colpiti dalla
pandemia e aree montane ed interne, con una dotazione già certa
di 40 milioni di euro. Si tratta appunto di 12,5 milioni per i
Comuni del Riminese, altrettanti per quelli della provincia di
Piacenza, 1 milione per il Comune di Medicina, nel Bolognese, e
14 milioni di euro per le aree interne e montane delle altre
province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara,
Ravenna, Forlì-Cesena. In ogni area i progetti verranno definito
nell’ambito di ciascuna Conferenza territoriale. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte