Feamp: nuovo bando regionale per promuovere e incentivare la competitività della filiera ittica

La Giunta regionale ha approvato il bando relativo alla Misura 1.42 Valore aggiunto, qualità dei prodotti e utilizzo delle catture indesiderate del Feamp per l’anno 2020.

La Misura sostiene investimenti che valorizzano i prodotti della pesca, in particolare consentendo ai pescatori di provvedere alla trasformazione, alla commercializzazione e alla vendita diretta delle proprie catture, in linea con l’obiettivo tematico 3 “migliorare la competitività delle Pmi” rientrante nel Quadro strategico comune per la programmazione 2014/2020.

Inoltre, in linea con il divieto di effettuare rigetti introdotto dalla Politica comune della pesca, la Misura prevede investimenti innovativi a bordo sugli attrezzi selettivi per ridurre al minimo le catture indesiderate in grado di migliorare la qualità dei prodotti della pesca.

I soggetti ammissibili al finanziamento sono i proprietari e gli armatori di imbarcazioni da pesca che esercitano attività d’impresa, per i quali è ora a disposizione una dotazione finanziaria di oltre 330.000 euro.

Le spese ammissibili dovranno presentare un limite minimo di € 20.000,00 e massimo di € 150.000,00.

L’intensità dell’aiuto pubblico è pari al 50% della spesa totale ammissibile, aumentata fino all’80% qualora gli interventi siano connessi alla pesca costiera artigianale. 

Per la presentazione della domanda di contributo, completa dei documenti richiesti dall’avviso pubblico, c’è tempo fino al 28 ottobre 2020.


Fonte originale: Leggi ora la fonte