Figc ricorda Vatta “senza lui Italia più povera di campioni”

(ANSA) – ROMA, 23 LUG – “Il calcio italiano perde un altro
straordinario protagonista, di Vatta ricorderemo la sua grande
passione per questo sport e l’attenzione che ha riservato al
mondo giovanile. Senza di lui, l’Italia calcistica sarebbe stata
più povera di campioni”. Il presidente della Figc, Gabriele
Gravina e tutto il calcio italiano piangono la scomparsa di
Sergio Vatta.
    Responsabile del settore giovanile del Torino tra gli anni ’80
e ’90 e allenatore della prima squadra granata nel 1989, è stato
scopritore di tantissimi talenti, ha fatto esordire più di 60
ragazzi in Serie A, lanciando giocatori come Christian Vieri,
Dino Baggio, Diego Fuser e Gianluigi Lentini.
    Nel 1991 è entrato in Federcalcio come allenatore e
responsabile delle Nazionali Under 16 e Under 17 per poi
diventare nella stagione 1997/98 Commissario Tecnico della
Nazionale Femminile. Da Ct ha portato le Azzurre alla fase
finale del Mondiale statunitense e ha dato un prezioso
contributo alla crescita del movimento. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte