Fucili e auto rubate, due arresti

(ANSA) – BARI, 07 MAG – Con l’accusa di detenzione di armi e
munizioni, ricettazione e riciclaggio, i carabinieri hanno
arrestato un 61enne e un 34enne, padre e figlio, con precedenti
per reati contro il patrimonio. Il 61enne, per motivi di salute,
è stato messo ai domiciliari; suo figlio, invece, è stato
portato in carcere. Gli arresti sono stati eseguiti nell’ambito
di una operazione nelle campagne di Andria (BAT) dove i
carabinieri hanno perquisito una masseria e i terreni
circostanti: qui hanno scoperto, nascosti da sassi e teloni, tre
fucili e diverse munizioni, risultati rubati; una Fiat 500 L,
anch’essa rubata; due trattori agricoli, motori e altri pezzi di
automobili, un inibitore di frequenze ‘Jammer’, radio
ricetrasmittenti e una maschera da carnevale probabilmente
utilizzata per le rapine. I militari hanno individuato anche
un’officina a cielo aperto dove venivano smembrate le auto
rubate, un gruppo elettrogeno e vari utensili.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte