Fugatti: “Pronti a riaprire il Trentino da martedì, ma vogliamo evitare lo scontro con il governo”

Presidente Maurizio Fugatti (Lega), lei governa il Trentino. Il presidente dell’Alto Adige riapre tutto. È preoccupato?
“Ma, no perché? Ben venga”.
 
E perché allora non lo fate anche voi?

“Perché noi abbiamo avuto un terzo di decessi in più di Bolzano. E quindi siamo un po’ più prudenti. Ma da 15 giorni la situazione sanitaria si è molto stabilizzata. Oggi abbiamo avuto due soli nuovi contagiati“.
 

rep

Ma un bolzanino può spostarsi in Trentino e viceversa?
“C’è libertà di movimento nella regione, per spostamenti legati a ragioni di salute, visite ai parenti, seconde case, attività sportive”.
 
Attività sportive?
“Sì, chi vuol pescare, correre, praticare il ciclismo può farlo senza restrizioni”.
 
Quindi non avete preoccupazioni sanitarie per la Fase 3 anticipata a Bolzano?
“Ma scherza, ognuno casa sua può fare come crede. Siamo autonomisti noi”
 
Voi per riaprire aspettate il 18 maggio?
“Noi siamo d’accordo con la richiesta che il presidente emiliano Bonaccini ha fatto al governo: riaprire i negozi al dettaglio già dall’11. Confidiamo che il ministro Boccia dica di sì. Io ho parlato con lui e sono fiducioso. In ogni caso saremo pronti”.
 

rep

In che modo?
“Entro domenica contiamo di approvare in Consiglio provinciale un disegno di legge di aiuti alle imprese. All’interno vi è un articolo che ci dà la possibilità di decidere sulle aperture. Potremmo già riaprire martedì prossimo, gradualmente. Ma non vorremmo arrivare a tanto, perché rischieremmo l’impugnazione. Non vogliamo scontri. Attendiamo che la trattativa delle Regioni col governo si sblocchi prima. Non si capisce più perché i negozi per bambini possono aprire, e tutti gli altri no, per fare un esempio”.
 
Il governo ha impugnato il provvedimento dell’Alto Adige.
“La nostra solidarietà ai cugini di Bolzano”.
 
Qual è la mappa del contagio in Trentino?
“Più esteso nelle zone di confine con la Lombardia, per il resto a macchia di leopardo”.
 

rep

 Quante vale per voi il turismo?
“Il 15 per cento del pil”.
 

rep

E sarà possibile andare in vacanza in montagna?
“La libertà di spostamento non dipenderà da noi. Ma se sarà possibile muoversi all’interno del territorio nazionale noi saremo pronti. Proprio oggi abbiamo fatto una riunione con i presidenti e gli assessori al turismo di Trento, Bolzano e Tirolo per istituire un protocollo di sicurezza unico. Sarà approvato  tra 15 giorni. La montagna è un luogo sicuro”.
 
Come garantire sicurezza della ricettività?
“Gli alberghi garantiranno standard sanitari adeguati. C’è una grande voglia di ripartire”.
 

in riproduzione….

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Fonte originale: Leggi ora la fonte