Giallo al Milan, Scaroni: ‘Abbiamo contagiati’

Si tingono di giallo i test sierologici del Milan. Impazzano le voci su tre casi di positività e il club attende di concludere gli screening medici per dare comunicazioni precise e complete, ma ad anticipare la notizia ci pensa Paolo Scaroni con una dichiarazione sibillina che aumenta la confusione: “Al Milan abbiamo qualche giocatore contagiato in via di guarigione”.

Non è chiaro, però, se il presidente rossonero si riferisse esclusivamente a Paolo e Daniel Maldini, gli unici due tesserati rossoneri ad aver ufficialmente contratto il Covid-19, o se preannunciasse nuovi casi, dopo quelli registrati nel Torino, nella Sampdoria e nella Fiorentina. Ma il fatto che alcuni elementi non si siano allenati né ieri, né oggi fa sorgere domande legittime.

“Vorrei comunque finire il campionato – il pensiero di Scaroni – ma la decisione finale spetta al governo”. Un parere molto simile a quello di Maldini, che oggi ha anche giurato fedeltà eterna al Milan (“farò il dirigente solo qui”): “C’è da stare attenti, ma non riprendere sarebbe un disastro sotto tutti i punti di vista. La Francia ha sbagliato a decretare lo stop. Noi, comunque, accetteremo quello che sarà il verdetto delle Autorità”.

Zlatan Ibrahimovic intanto, tornerà in Italia lunedì. Dopo i contatti odierni con i dirigenti rossoneri, lo svedese ha prenotato un volo da Stoccolma per Milano. All’arrivo, dovrà osservare la quarantena a casa e sottoporsi allo screening medico prima di potersi allenare a Milanello.


Fonte originale: Leggi ora la fonte