I genitori di Zaki, ‘siete diventati una famiglia per noi’

 “Durante quest’anno siete diventati tutti più di una famiglia per noi. In questo giorno santo non desideriamo nulla se non avere Patrick a casa con noi e anche se non è questa la realtà che viviamo, speriamo che tutti passino una festa benedetta con i propri cari e si prendano un momento per apprezzare i ricordi, troppo facilmente dati per scontati”. E’ il messaggio lanciato su facebook dalla famiglia di Patrick Zaki, lo studente dell’università di Bologna detenuto in Egitto da 11 mesi, in occasione del Natale copto. A pubblicare le parole dei familiari del giovane è la rete di attivisti che ne chiede la liberazione. Il post è accompagnato da uno foto di Patrick con la sua famiglia, accompagnata dalla scritta ‘Buon Natale’, augurio inviato a “tutte le città del mondo”, continuando a chiedere libertà. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte