IndirizziDiMemoria.it Per far conoscere i luoghi del Novecento di Cervia

IndirizziDiMemoria.it
Per far conoscere i luoghi del Novecento di Cervia
Una mappa digitale, un portale di immagini e documenti organizzato dalla Biblioteca con la partecipazione dei cittadini e degli ospiti
Il 3 febbraio alle ore 10
Michela Lucchi, assessora alla cultura e Paolo Sorcinelli, storico sociale (Università di Bologna ) introducono il progetto in Biblioteca

La Biblioteca comunale “Maria Goia” ha ricevuto un finanziamento regionale (*) per realizzare “Indirizzi di memoria del Novecento”. Si tratta di costruire una mappa digitale dei luoghi di Cervia dove la storia del Novecento ha lasciato una traccia significativa. Sarà una mappa interattiva, accessibile da computer, tablet e smartphone: guiderà cittadini e turisti alla scoperta del passato raccontato da edifici, strade e piazze.
Quali luoghi?
La mappa comprenderà i luoghi che hanno segnato il passaggio dall’economia basata su agricoltura, salina e pesca a quella balneare – dai bagni alle pinete, dagli alberghi alle terme – ma anche i luoghi intorno a cui si sono formati i nuovi protagonisti della società – sindacati, cooperative e partiti – per passare alla partecipazione alle due guerre mondiali e alla stagione partigiana fino alle più recenti esperienze delle amministrazioni democratiche.
La Biblioteca comunale invita quindi tutti i cittadini e gli ospiti a cercare nei ricordi e nei cassetti fotografie e ogni tipo di documentazione grafica, scritta e sonora per inserirli nella mappa, come testimonianze o stazioni di una memoria collettiva.
Quali immagini ? I documenti e le immagini verranno immediatamente duplicati in Biblioteca (restituendo così l’originale ai possessori); saranno inseriti in un portale consultabile on-line da tutti ripercorrendo le tappe della storia del nostro territorio, seguendo gli “indirizzi della memoria”.
Per informazioni rivolgersi a : [email protected]; 0544-979384
*Legge regionale n. 3, 2016 a sostegno di interventi di istituzioni e associazioni locali per conservare la Memoria del Novecento per consegnarla alle future generazioni.