Juventus, Higuain torna domenica. Ma a fine stagione sarà addio

Le prime certezze sul ritorno di Higuain a Torino iniziano a filtrare, stemperando la tensione accumulata in queste ultime settimane. Il Pipita rientrerà in Italia domenica scrivendo la parola fine ai dubbi emersi da parte dell’attaccante argentino, attualmente in patria al fianco della mamma malata. Higuain si sottoporrà alle due settimane di quarantena prima di essere nuovamente a disposizione nelle sedute di gruppo, che dovrebbero iniziare il 18 maggio. Senza la presenza sui social, che nel caso dei compagni di squadra ha certificato allenamenti e stato di forma, resta da capire la condizione atletica del centravanti argentino, fermo da due mesi.

A fine stagione sarà divorzio

Il ritorno di Higuain rimanderà alla fine della stagione il divorzio dalla Juventus, molto vicino vista l’attività dei bianconeri sul fronte centravanti e gli ammiccamenti di Higuain al River Plate. Una pista, quella che porta alla squadra del ds Enzo Francescoli, che Jorge Higuain, il padre di Gonzalo, ha raffreddato in un’intervista a TNT Sport, almeno fino al prossimo anno: “Per il momento si tratta di fantasia, quindi non mi piace parlarne – ha spiegato -. Questo non è il momento per tornare al River Plate, visto che ha ancora un anno di contratto con la Juventus e lo vuole rispettare. Inoltre il calciomercato argentino è troppo diverso da quello europeo”.
L’idea è di liberarsi al termine del contratto, sgravando il River dai costi di trasferimento che sarebbero alti per l’economia del club argentino, ma che permetterebbero alla Juventus di vendere un calciatore ormai ammortizzato a bilancio, ottenendo una plusvalenza in caso di cessione prima della scadenza del contratto fissata al 2021. A fine stagione le parti si siederanno per discutere del futuro di Higuain, che sarà in ogni caso lontano da Torino: resta da capire il tempo dell’addio.



Fonte originale: Leggi ora la fonte