La Lega nella tana Pci: dal primo agosto nuova sede in Botteghe Oscure

Dopo settimane di indiscrezioni è arrivata l’ufficialità: dal primo agosto il Carroccio “prende casa” a Roma, nella via dell’ex sede del Partito Comunista Italiano

Da Enrico Berlinguer a Matteo Salvini, dal Partito Comunista Italiano alla Lega. Dopo settimane in cui si sono rincorsi i rumors è arrivato l’atto ufficiale che conferma la scelta del Carroccio: la nuova sede capitolina del partito sarà in via delle Botteghe Oscure, al civico 54.

Si tratta della via della Città Eterna che per diversi anni ha ospitato, al numero 4, il quartier generale del Pci. In vista delle elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale e per indicare il nuovo sindaco di Roma, nei mesi scorsi si era parlato dell’interessa delle compagine leghista di fare base in via della Panetteria. Dopo, a inizio luglio (era il 7) la rilevazione dell’Adnkronos, che parlava dell’affare imminente in via delle Botteghe Oscure.

Fino al 2000 via delle Botteghe Oscure è stata legata a doppio filo alla storia della sinistra italiana: prima con il Pci, poi – con la svolta della Bolognina voluta nel 1989 da Achille Occhetto – con il Partito democratico della sinistra, dunque con i Ds-Democratici di sinistra. Fu proprio l’ex primo cittadino Walter Veltroni a decidere di dire addio alla storica casa. [[nodo 1875736]]

Ora, dopo vent’anni, l’arrivo della Lega. Certo, tra il 4 e il 54 ci sono cinquanta civici, ma il “passaggio di consegne” non può certo passare inosservato, anzi.

Quest’oggi, infatti, una nuova importante indiscrezione arriva dall’Adnkronos, che ha dato notizia della firma – arrivata nelle scorse ore – del contratto di locazione (in affito) tra il partito di Salvini e la Fondazione Pasteur. La data del trasloco è ormai imminente: l’agenzia stampa, infatti, parla del primo di agosto.

Insomma, fra poco più di una settimana, in via delle Botteghe Oscure sorgere il nuovo headquarter capitolino della Lega per Salvini premier: uno spazio di circa 500 metri quadrati che già ospita gli uffici del sindacato Ugl e che ospiterà lo staff social del segretario, capitanato da Luca Morisi. Inoltre, uno spazio sarà riservato alla segreteria federale del partito, che non si sposterà dunque da via Bellerio, a Milano. [[nodo 1876196]]

Come detto, il palazzo diventerà la base della Lega per preparare al meglio la campagna elettorale della primavera 2021, quando i romani saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco; non è mistero che Salvini stia lavorando per trovare una figura manageriale da contrapporre all’uscente Virginia Raggi (ammesso che l’esponente del Movimento 5 Stelle si ripresenti…).

Infine, per quanto concerne i costi dell’operazione immobiliare, non sono filtrati i dettagli dell’accordo. A tal proposito, negli scorsi mesi la Lega ha giudicato troppo oneroso l’affitto di seimila euro mensili per uno spazio nei pressi del Quirinale e a Palazzo Chigi.


Fonte originale: Leggi ora la fonte