L’Europa blinda Conte: “Serve stabilità dei governi”

David Sassoli, il presidente del Parlamento Ue, promuove i giallorossi: “La maggioranza deve essere stabile, tutti i ministri stanno facendo bene la loro parte”

A pochi giorni dalle elezioni Regionali e Amministrative arriva l’assist dell’Europa a sostegno del governo capitanato da Giuseppe Conte: preoccupati dall’esito elettorale e da una figuraccia che potrebbe far traballare l’esecutivo, i giallorossi hanno ottenuto parole al miele per potersi incollare ulteriormente alla poltrona anche in caso di flop. David Sassoli ha infatti colto l’occasione per sottolineare che, soprattutto in seguito ai danni provocati dall’emergenza Coronavirus, è necessario garantire stabilità politica: ora che si sta iniziando a lavorare per creare Next Generation Eu e il piano per la ripresa “abbiamo bisogno della stabilità dei Paesi, che in questo momento non è un fatto astratto, ma molto concreto“.

[[nodo 1889202]]

Il presidente del Parlamento Europeo, a margine dei lavori della plenaria a Bruxelles, ha ribadito che la stabilità delle maggioranze rappresenta un fattore indispensabile per la ratifica di alcuni provvedimenti: “La stabilità dei governi e delle maggioranze in tutti i Paesi in questo momento è un fatto molto concreto, non è un’astrazione politilogica“. Pertanto ha esortato i governi a mettere in campo tutte le energie del caso per gettare le basi al fine di preparare il piano della ripresa economica: “Occorre rispettare gli obiettivi comuni e su questo saremo esigenti perché la sostenibilità è la strada maestra da seguire“.

Quell’assist ai giallorossi

Sassoli si è inoltre complimentato con la maggioranza giallorossa, che a suo giudizio ha compreso perfettamente tutte le opportunità del momento: “Con l’Italia abbiamo un confronto e un colloquio continuo: tutti i Ministeri stanno facendo la loro parte, nel presentare programmi e progetti“. Anche perché ha fatto sapere che lo sforzo di programmazione per usare i fondi anticrisi deve permettere al nostro Paese di superare le difficoltà che in passato alcuni Paesi non sono riusciti ad arginare.

[[nodo 1887179]]

Ha infine dichiarato che sotto il cielo d’Europa ora c’è qualcosa di nuovo e perciò nessuno Stato potrà fermarsi. Con riferimento all’intervento del presidente della Commissione europea, Sassoli ha sostenuto la grande importanza della proposta di salario minimo da introdurre nella contrattazione o per legge che possa includere condizioni più forti e più robuste per i lavoratori: “I fenomeni globali possono entrarti in casa senza bussare alla porta“. Proprio per questo l’intenzione è quella di aiutare i Paesi rafforzando le istituzioni europee, ovvero la casa comune che da una parte “deve essere accogliente” e dall’altra ha l’obbligo di “tutelare i nostri valori“.


Fonte originale: Leggi ora la fonte