Liquidità, l’Abi sollecita il governo: “Serve un intervento per velocizzare le procedure”

MILANO – Serve un intervento del governo per “per semplificare, velocizzare ed efficientare le misure per il sostegno di liquidità”. E’ il messaggio che invia con un nota l’Abi, l’associazione delle banche italiane all’esecutivo.  “L’Associazione bancaria italiana chiede di anticipare la periodica riunione della Task Force” con il governo per “velocizzare” le misure di sostegno per la liquidità.

Nella riunione, si spiega, l’Associazione “chiede di valutare congiuntamente possibili interventi normativi e tecnologici per semplificare, velocizzare ed efficientare le misure per il sostegno di liquidità e le altre misure in favore di imprese e famiglie sia in relazione al dibattito parlamentare per la conversione in legge” del decreto liquidità, “sia in prospettiva del preannunciato decreto Maggio”. Il superamento delle 100.000 domande di garanzia per gli anticipi di liquidità fino a 25.000 euro e l’oltre 1 milione e seicentomila moratorie gestite”, sottolinea l’Abi, “dimostrano chiaramente il progressivo e importante impegno del mondo bancario nelle emergenze del coronavirus”.



Fonte originale: Leggi ora la fonte